Roma: si chiudono le porte del treno mentre la figlia di 3 anni è a bordo

Stava sistemando le valigie sulla piattaforma, vicino alle porte del treno quando tutto d'un tratto il convoglio ha serrato le porte per la partenza. A bordo di quel treno c'era la figlia di 3 anni

I poliziotti della stazione di Roma Tiburtina hanno rincorso quel treno che trasportava una bambina di 3 anni senza che la mamma fosse a bordo. La donna era intenta a sistemare le valigie sulla piattaforma del binario quando ad un certo punto il convoglio ha serrato le porte per poter partire. Lei impaurita ha quindi allertato i poliziotti che sono prontamente scattati e si sono recati nella successiva stazione per recuperare la figlia di soli 3 anni. Un lavoro che ha visto coinvolti i poliziotti della stazione e la Sala Operativa della Polizia Ferroviaria.

Sul RomaToday si legge che gli stessi poliziotti si sono messi in contatto con il personale operante su quel treno in maniera tale da poter individuare la bambina e consegnarla nelle mani dei poliziotti che l'hanno riportata indietro dopo averla recuperata alla stazione successiva che comunque distava poco dopo ad una manciata di minuti dalla partenza. La donna è quindi giunta alla Sala Operativa della Polizia Ferroviaria dove si è potuta ricongiungere a sua figlia. Un episodio simile era già avvenuto a gennaio di quest'anno, quando mamma e nonna erano scese e il bambino era rimasto sopra il mezzo. In quel caso intervenne la Polfer che lo riconsegnò ai parenti senza problemi.