Roma, spunta striscione fascista: "Non abbiamo tradito". La Raggi: "È una offesa"

Uno striscione che porta il simbolo di Azione Frontale è stato affisso sul Gra a Roma. La replica del sindaco: "Non consentiremo a nessuno di riscrivere la storia"

È stata una vigilia della Festa della Liberazione molto travagliata, che nel primo pomeriggio ha visto in azione un gruppo di tifosi laziali - a poche ore dalla partita di Coppa Italia contro il Milan - posizionarsi a piazzale Loreto e inneggiare a Benito Mussolini. Stanotte, invece, a Roma sul Grande raccordo anulare tra le uscite di Romanina e Casilina e Romani è stato affisso uno striscione (portante il simbolo di Azione Frontale) su una barriera anti-rumore: "25 aprile: il nostro onore, la vostra eterna sconfitta. Noi non abbiamo tradito!". La Digos si sta occupando della vicenda.

La replica della Raggi

Sulla vicenda è intervenuta Virginia Raggi, che ha preso le distanze e condannato quanto avvenuto: "Lo striscione fascista apparso sul Grande raccordo anulare di Roma è un'offesa per la città. Non consentiremo a nessuno di riscrivere la storia. Roma è e resta profondamente antifascista. Buona Festa della Liberazione a tutti!". La sindaca ha poi rimarcato il significato di resistenza, inteso come "capacità di opporsi ogni giorno alle ingiustizie e alle prepotenze". Nella giornata di ieri Roma ha ricevuto la medaglia d’oro al valor militare per la guerra di Liberazione. E con un post su Facebook di poco fa, la prima cittadina ha concluso: "Celebriamo la Liberazione dell'Italia dal nazifascismo. La nostra democrazia è fondata sulla libertà, sui diritti e sull'antifascismo: non dobbiamo mai dimenticarlo. Bisogna contrastare ogni tentativo di cancellare la nostra storia e ogni forma di violenza e di discriminazione".

Commenti

Ernestinho

Gio, 25/04/2019 - 11:55

Ripeto: "La madre degli imbecilli è sempre incinta!" Vero, "Cir"!

Ritratto di Suino_per_gli_ospiti

Suino_per_gli_ospiti

Gio, 25/04/2019 - 11:57

La verità è mooooooolto offensiva. Ma è pur sempre la verità.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Gio, 25/04/2019 - 12:11

LA PATATA BOLLENTE PENSI ALLE PORCHERIE IN CUI STA FACENDO SPROFONDARE ROMA, STRADE ESPLOSE, AUTOBUS INCENDIATI E SPAZZATURA E LERCIUME OVUNQUE !!!

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Gio, 25/04/2019 - 12:12

LA DIGOS SI OCCUPI E PREOCCUPI DEGLI ANARCHICI INCENDIARI E DINAMITARDI CHE FANNO ATTENTATI ED ATTI VANDALICI OVUNQUE CASERME COMPRESE !!!

stefano1951

Gio, 25/04/2019 - 12:19

Ha ragione "Suino_per_gli_ospiti" la verità offende e nessuno vuole ricordare che l'obiettivo dei "partigiani" coraggiosi e baldanzosi solo dopo il passaggio delle truppe anglo-americane era consegnare l'Italia alla criminale follia dello stalinismo sovietico.

Trefebbraio

Gio, 25/04/2019 - 12:23

Chi è stato tanto cieco da credere che, nel secolo scorso, il nostro paese, potesse diventare un super potenza coloniale non solo viveva al di fuori del proprio tempo, ma, vagheggiando gli splendori dell'Impero Romano, può benissimo essere ancora oggi convinto di aver subito un torto da parte del destino. In realtà dovrebbero crescere e capire di essere stati manipolati da chi sfrutta i sentimenti dei più deboli a proprio vantaggio. Svegliatevi!

carlottacharlie

Gio, 25/04/2019 - 13:08

Per carità! Dio mio, ti prego, rendi afona 'sta stolta 5 afflitta dalla sindrome dell'intellettualoide che, non sapendo una cippa, blatera di non dar permesso a riscrivere la storia.

frabelli1

Gio, 25/04/2019 - 13:47

Quando ero piccolo mi ricordo che mia mamma mi raccontava della guerra e mi diceva che gli alleati ci bombardavano per liberarci. Io questa cosa non l’ho mai capita. Perché gli alleati ci bombardano, mi chiedevo, poi se eravamo alleati dei tedeschi, poi perché questi ci sparavano contro? Perché poi non siamo pù stati loro alleati, tradendo un’alleanza quindi. Insomma c’è solo da vergognarsi in queste vicende e, se la guerra è finita lo dobbiamo solo agli americane e nessun altro. Da quando si festeggia una sconfitta?

Mogambo

Gio, 25/04/2019 - 13:55

E'tutto un colossale equivoco! E'stato il "Duce" a tradire tutto e tutti e svignarsela alla chetichella come un ridicolo ladro di polli, in Svizzera, lasciando i suoi seguaci in totale balia della feccia sanguinaria rossa che ne ha fatto strame.Gli epigoni attuali l'avranno capita o no?!

Ritratto di FraBru

FraBru

Gio, 25/04/2019 - 13:56

A chi può dar fastidio un manipolo di gente coerente, quando si hanno a disposizione milioni di voltagabbana badogliani, sempre pronti a saltare sul carro del vincitore, chiunque esso sia?

Yossi0

Gio, 25/04/2019 - 14:11

Gentile Signora, a Roma è vero c'è un offesa e non da poco e dirà da due anni, sia obiettiva e c'è la indichi la prego

maurizio-macold

Gio, 25/04/2019 - 14:33

A proposito di traditori, ricordo a tutti che Mussolini e' stato catturato mentre fuggiva verso la Svizzera travestito da forestale tedesco e fingendosi ubriaco.

maurizio-macold

Gio, 25/04/2019 - 14:36

Signor FRABELLI1 (13:47), oggi non si festeggia una guerra persa ma la liberazione dalla oppressione nazista e fascista, lo sanno anche i bambini. Tutti lo sanno, tranne lei.....

Totonno58

Gio, 25/04/2019 - 14:36

Braccia Rubate all'Agricoltura

michele lascaro

Gio, 25/04/2019 - 16:41

E dagliela col Fascismo! È facile capire come tenendo in piedi (cioè in discussione) un regime che non esiste più, si cerca di giustificare la propria pochezza politica, amministrativa ecc. Scommetto che nel 3520 Si "festeggerà" ancora la liberazione, da che poi... visto che viviamo una parvenza governativa di ogni risma, con l'Italia che sprofonda.

Cheyenne

Gio, 25/04/2019 - 16:44

HANNO DETTO SOLO LA VERITA'

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 25/04/2019 - 17:00

La raggi preferisce farsi insultare dai partigiani e compagni vari.

Mogambo

Gio, 25/04/2019 - 17:32

E' nei momenti difficili, che puoi dimostrare quanto vali e il "Duce", ha dimostrato di non valere una cicca.Aveva due scelte altrettanto onorevoli davanti. A) prendere atto della propria sconfitta e farsi saltare il cervello con un revolver.B)Trattare la resa con gli americani con lo scopo di salvare e/o sottrarre la maggior parte delle sue truppe dalla vendetta e dalla ferocia belluina della canaglia rossa.TERTUM NON DATUR.Ha preferito invece una fuga e una morte ignominiose... e inevitabilmente la mattanza dei suoi seguaci rimasti, abbandonati al proprio atroce destino.