Arrigo Sacchi: "Il calcio italiano sta per fallire"

L'ex ct della Nazionale: "Il sistema rischia di collassare, solo 5 club sono in regola con le nuove regole"

"Il calcio italiano fallirà. Arrigo Sacchi fa un'analisi sul calciomercato e in un'intervista al Giorno mette in guardia il sistema: "Io non credo che creare debiti su altri debiti sia la cosa giusta da fare. Un'azienda che lavora così non è destinata al fallimento? Ci sarà un futuro migliore?", si è domandato l'ex ct della Nazionale.

E ancora: "Siamo convinti che prendere giocatori in giro per il mondo sia la soluzione migliore e che questi siano in grado di adattarsi immediatamente al nostro calcio e alla nostra cultura. Non è vero. L'armonia si crea con il gioco, che non si può comprare, ma dev'essere favorito dalla bravura dell'allenatore e dalle sue idee. Credo che per un calcio migliore sia necessario cambiare atteggiamento". Infine afferma: "Spero che il calcio italiano non salti in aria, spesso si creano illusioni intorno alle vicende dei singoli che caricano troppo l'ambiente. Se Tavecchio continua a dire che ci sono poche squadre in regola, significa che le altre sono destinate a fallire se non vengono rispettate le regole. O si mettono delle limitazioni chiare che devono essere rispettate, oppure così non si può più andare avanti".