Capelli al mare: come proteggerli da sole e salsedine

L’esposizione prolungata al sole e all’acqua di mare può indebolire il cuoio cappelluto. Grazie ai giusti trattamenti, prima e dopo la spiaggia, è possibile avere capelli belli e sani anche in estate

Quando si va al mare, si pensa erroneamente che solo la pelle vada protetta dagli agenti esterni: in realtà, sole, vento e salsedine possono indebolire i capelli, rendendoli secchi, crespi e opachi. Ecco i consigli per proteggerli al meglio.

I capelli vanno curati e preparati gradualmente all’esposizione solare. Per farlo, occorre evitare se possibile i trattamenti aggressivi che possono sottoporli a ulteriori stress: bandite quindi permanenti, colorazioni, e decolorazioni, soprattutto se contenenti ammoniaca. Le tinte sono ammesse purché siano naturali: se proprio non si riesce a farne a meno, un buon compromesso sono quelle a base di henné, che colorano e al contempo nutrono il capello.

Andrebbe inoltre ridotto l’uso di phon e piastre a favore di un’asciugatura più naturale, che sfrutta le temperature tipiche della bella stagione. Per dare volume e forma all’acconciatura, ci si può aiutare con un pettine in legno a denti larghi o una spazzola con le setole morbide, da utilizzare però quando i capelli sono completamente asciutti.

Una volta arrivati in spiaggia, si può indossare un foulard o un cappello di paglia per proteggere i capelli dall’esposizione diretta dei raggi. Come quando ci spalma la crema solare per proteggere la pelle, una buona abitudine è applicare un olio protettivo specifico per il mare, meglio ancora se vegetale come per esempio quello di cocco o di argan; è sufficiente spruzzarlo su tutto il cuoio capelluto e distribuirlo con le mani o aiutandosi con un pettine, ricordandosi di ripetere l’operazione se si decide di bagnare la testa.

Dopo l’esposizione al sole, è consigliabile nutrire i capelli con un impacco idratante. Un’alternativa naturale è il gel d’aloe vera, un vero toccasana per i capelli oltre che per le scottature come doposole. Infine, sotto la doccia si raccomanda di utilizzare uno shampoo neutro delicato abbinato al balsamo, da lasciare in posa per qualche minuto prima di procedere con il risciacquo finale.