Cibi da evitare la sera per dormire bene

Spuntini, snack, cibi da sgranocchiare davanti alla TV: ecco i colpevoli che agevolano un sonno agitato e un girovita appesantito

Seduti davanti alla TV, comodamente adagiati sul divano o nel letto, si fa forte la voglia di sgranocchiare dei cibi golosi. Patatine, dolci e snack possono incidere sulla linea appesantendola, causando picchi glicemici ma anche un sonno disturbato e poco salutare. Ciò che si consuma prima di andare a dormire dovrebbe agevolare il riposo in modo sano, non costringere lo stomaco a un impegno extra, perché occupato a digerire alimenti complessi e grassi. Sono cinque le categorie di cibo da tenere a debita distanza, che possono corrompere il riposo e aumentare il peso corporeo, come ad esempio grassi, zuccheri, proteine animali, caffé e carboidrati, con un occhio in particolare per le porzioni. Ecco gli alimenti da non consumare la sera:

  • Dolci: una presenza costante a cui si attinge per golosità e voglia di compensazione, ma i dolci sono molto difficili da digerire e il loro è un impatto pesante sul corpo, con picchi glicemici molto alti al risveglio;
  • Caffé: eccittante naturale, può incidere sul riposo e sulla qualità del sonno notturno;
  • Gelato: emblema dell'estate, il gelato trova spazio anche durante il resto dell'anno come compagno durante la visione di film e serie TV, ma è un cibo molto grasso che rende pesante la digestione;
  • Torroncino: goloso, croccante e tipico del periodo delle feste, questa bontà scartabile è dannosa per il metabolismo, perché agevola picchi glicemici molto alti;
  • Patatine: inutile negare la presenza delle patatine come snack goloso, ma l'ingestione continua non produce nutrimento adeguato, perché tende a gonfiare l'intestino con produzione di gas e alti livelli di zucchero.
  • Pizza: tipica del made in Italy è amatissima da tutti, ma consumarla la sera appesantisce la digestione con un impatto molto negativo per la linea;
  • Cioccolato: amato e spesso consigliato nella versione amara, il cioccolato purtoppo contiene caffeina con effetti negativi sul sonno. La versione al latte favorisce picchi glicemici che rendono fiacco il risveglio;
  • Pane: farne a meno è quasi impossibile ma il pane è un carboidrato raffinato, che incide sul peso corporeo, meglio la versione integrale, tuttavia in piccole dosi;
  • Cereali: preferite quelli integrali giusto per soddisfare la voglia, anche se i cereali è bene consumarli la mattina a colazione;
  • Salse e paté: niente di più grasso e pesante delle salse da palmare, condimenti e patè, che possono disturbare il sonno;
  • Alcolici: benché possano agevolare il sonno sono molto calorici, gravano sulla digestione e disidratano;
  • Carne rossa: prodotto sconsigliato in generale, in particolare la sera, perché l'alimento di origine animale contiene alti livelli di acidità, che la rendono complessa da digerire, con relativo reflusso. Meglio proteine di tipo vegetale più digeribili e salutari;
  • Sedano: nessuna controindicazione per il suo consumo, ma è un vegetale dall'effetto diuretico che potrebbe svegliare più volte durante il sonno.