Come il consumo eccessivo di zucchero fa male al cervello

Il consumo smoderato di zucchero bianco e alimenti con alto indice glicemico provoca gravi danni al cervello. Aumenta il rischio di sviluppare il Morbo di Alzheimer e la demenza senile. Ce lo confermano recenti studi di neuroscienze

Consumare zucchero e cibi ad alto livello glicemico fa male e comporta seri danni alla salute del cervello.

Recentemente è stato studiato eccessivo consumo di alimenti a base di zucchero e sviluppo di malattie neurodegenerative come l’Alzheimer e la demenza senile. Lo zucchero bianco è sempre più presente in dolci, pane, pasta e tutti gli alimenti ad alto indice glicemico. Intanto in Italia i malati di Alzheimer aumentano sempre più raggiungendo la soglia di circa 600.000 senza contare quelli che soffrono di demenza senile.

Da numerose ricerche si è identificata una malattia provvisoriamente chiamata “Diabete di tipo 3”. I ricercatori della Albany University di New York che studiano da anni il morbo dell’Alzheimer hanno definito questa malattia la fase finale del diabete di tipo 2. È stato dimostrato infatti che il 70% delle persone che hanno il diabete tipo 2 sviluppa nel corso degli anni il morbo di Alzheimer. Ciò è dovuto al fatto che il consumo di zucchero e cibi ad alto indice glicemico stimola l’insulino- resistenza provocando gravi danni al cervello.

L’insulina è l’ormone che aiuta il corpo a convertire in energia lo zucchero che assumiamo tramite gli alimenti che mangiamo. L’insulino- resistenza è ciò che avviene nel nostro corpo quando l’insulina non riesce a far entrare lo zucchero nel sangue. Quando avviene ciò il cervello risulta incapace di svolgere alcuni processi cognitivi come la formazione dei ricordi.

Uno studio pubblicato sul New England Journal of Medecine dimostra che anche un lieve aumento di glicemia può provocare un elevato rischio di demenza. Il Dottor. David Parlmutter, noto neuroscienziato sostiene che bisogna ridurre il consumo di cereali raffinati nella propria alimentazione perché ritiene che la nozione che il cervello abbia bisogno di zucchero non è veritiera. È il grasso, quello sano, contenete in cibi grassi sani,i cosiddetti corpi chetonici, il vero carburante del nostro cervello. Per salvaguardare la salute del cervello occorre ridurre il consumo di tutti gli zuccheri e le farine raffinate e assumere grassi sani come olio di oliva, , avocado, olio di cocco. Occorre rimuovere il glutine (contenuto in grano, farro, orzo, segale) e i latticini che possono causare permeabilità intestinale e quindi danni al sistema nervoso.

Commenti
Ritratto di Giano

Giano

Mar, 12/02/2019 - 18:38

Sì, ma gli elettori di sinistra e grullini possono stare tranquilli. E' vero che troppo zucchero danneggia il cervello; ma perché sia danneggiato bisogna avere il cervello.

Ritratto di Giano

Giano

Mar, 12/02/2019 - 19:01

Tranquilli; fa male al cervello, non ai cxxxxxxi.

Davebritain

Mer, 13/02/2019 - 13:17

Giano: il tuo commento non e' inerente all'argomento da questo si evince che non hai capito niente del medesimo e la tua ironia politica e' completamente fuori luogo,quindi sfoga le tue frustrazioni in blog con argomentazioni politiche che qui si parla di zucchero e basta.Certa gente e' fuori luogo ovunque.

Ritratto di Giano

Giano

Mer, 13/02/2019 - 14:32

Cercare il confronto, il dialogo o discutere con i comunisti è inutile. Come parlare con cani, gatti e galline. Cani e gatti vi guardano, ascoltano e talvolta sembra che capiscano quello che gli dite. Le galline magari non capiscono, però almeno fanno l’uovo. I comunisti non capiscono, non vogliono capire e non fanno nemmeno l’uovo; completamente inutili. Anzi, dannosi per l’ambiente; inquinanti e tossici come lo smog e la diossina.

Davebritain

Mer, 13/02/2019 - 19:05

Giano:Leone da tastiera imperterrito e agguerrito politicamente sotto un post riguardante lo zucchero,cosa hai che non va? Questi articoli non hanno niente a che fare con la destra o la sinistra sono solo infangati da commenti inutili.Non hai capito niente.

cecco61

Mer, 13/02/2019 - 20:28

Solite scemenze o, meglio, articolo non chiaro. Lo zucchero, stando allo studio e all'articolo, malgrado il titolo, è responsabile dell'Alzheimer o della demenza senile come conseguenza nei malati di diabete di tipo 2, le cui cause però non sono l'uso di alimenti ad alto contenuto glicemico ma vita sedentaria, obesità, colesterolo HDL molto basso e trigliceridi alti accompagnati da predisposizione ereditaria e età avanzata. Se usi anche solo olio d'oliva, ma un litro al giorno, o pasta integrale, un chilo, e si diventa comunque obesi con tutti i rischi conseguenti.