"Paura e Cambiamento", un convegno per combattere l'alcolismo

Domani, 21 novembre a Milano, l'associazione ACAT organizza una giornata per chi ha problemi e patologie derivanti dall'alcool. Testimonianze di persone che sono uscite dal tunnel

Uscire dal tunnel dell'alcool è possibile, con l'aiuto di persone competenti e che sono in grado di ascoltare e aiutare concretamente.

Domani, per tutta la giornata, presso la Sala Conferenze dell'Università Cardinale Colombo della Chiesa di San Marco a Milano, l’associazione ACAT Hudolin Milano organizza un convegno attraverso i gruppi di auto aiuto CAT per persone con problemi e patologie legate all'alcool.

Nel corso della mattinata cittadini e famiglie che frequentano i gruppi CAT porteranno la propria testimonianza raccontando la loro storia personale e familiare e descrivendo i cambiamenti che la frequenza al gruppo di aiuto ha comportato. Alcuni di loro verranno anche premiati per il percorso riabilitativo che stanno attuando dopo aver smesso di bere sostanze alcoliche.

Nel pomeriggio saranno presentate le relazioni del Dr. A. Baselice medico alcologo di Salerno, del Prof. F. Folgheraiter, docente di Metodologia del Servizio Sociale presso l’Università Cattolica del S. Cuore di Milano e del Prof. E. Rossi, docente di Sociologia della Devianza alla Scuola di Sociologia dell'Università degli Studi di Milano. I temi trattati verteranno sul lavoro che i gruppi di auto aiuto CAT svolgono non solo nei confronti di chi beve troppo ma anche del contesto sociale allargato delle famiglie con storia alcolica. Inoltre sarà affrontato il tema del cambiamento e delle risorse che questo attiva per trasmettere salute non solo all’individuo ma a tutta la comunità. Il lavoro di questi gruppi di volontariato pur rimanendo sotto traccia e poco conosciuto, produce effetti positivi in tutti i contesti che coinvolgono la famiglia del bevitore: il lavoro, la scuola dei figli, la cerchia di amici, le relazioni parentali. Tutto questo attraverso il cambiamento che uno stile di vita sano attiva, oltre ai benefici che chi ha smesso di bere avverte insieme ai suoi familiari. Il convegno vedrà inoltre la partecipazione della Dr.ssa B. Longoni, docente presso il Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell’Università di Milano-Bicocca, che leggerà brani narrativi sul tema del cambiamento.

Testimonianze utili, concrete, che saranno stimolo per i bevitori dipendenti a intraprendere una reale cammino di cambiamento.