Russare di notte: le 8 cause più diffuse

Russare è una condizione dovuta a una ostruzione delle vie aeree, ma non solo. Può essere indotta anche da alcune cattive abitudini da non sottovalutare: ecco quali sono

La notte è fatta per dormire beati nel proprio letto lontano dai rumori della città; ma spesso accade che il rumore più fastidioso che non ci permette di prendere sonno arriva dalla persona con la quale condividiamo la quotidianità o, al contrario, possiamo essere noi inconsapevolmente a russare e, dunque, a disturbare.

Il russare è un disturbo che colpisce molte persone in tutto il mondo e, come precisato dall'esperto in medicina, il dottor Jagdeep Bijwadia, all'Huffington Post la maggior parte delle persone non conoscono il motivo per cui russano o cosa ciò significhi per la loro salute.

Il russare spesso è associato a un disturbo del sonno definito come 'apnea notturna', che comporta alcune pause nella respirazione durante il sonno. Tra i sintomi delle apnee notturne vi sono, per citarne alcune, il forte russamento, la stanchezza durante il giorno, il mal di testa mattutino e un sonno irrequieto. Ma, sempre secondo Bijwadia, ci sono delle abitudini che possono indurre a russare durante la notte.

Alcuni studi recenti hanno dimostrato che il russare può causare un alto rischio di indurimento delle arterie che, a sua volta, è una delle cause principali di ictus e problemi cardiaci. Vi sono molte cause che inducono a russare nel sonno, ma otto in particolare sono più diffuse e al contempo inaspettate.

Per prima cosa bisogna stare attenti al bicchiere di vino a fine giornata; infatti, secondo Bijwadia, l'alcol rilassa i muscoli delle vie aeree e porta a un eccessivo russamento. Seconda causa molto diffusa può essere un'ostruzione dovuta a un'allergia o a un setto nasale deviato; in questi casi si risolve grazie all'aiuto di spray nasali.

Ulteriore causa può essere il dormire sulla schiena perché in quella posizione vi è un'occlusione delle vie respiratorie con la mascella e la lingua che tendono ad andare indietro. A tal proposito Bijwadia precisa: “Dormire sul fianco aiuta a ridurre il russare e, per coloro che soffrono di disturbi del sonno più gravi come l'apnea notturna, può aiutare ad alleviare anche alcuni di questi sintomi. Può aumentare l'apporto di ossigeno notturno e proteggere le vie aeree dal collasso". Ulteriore causa che porta a russare nel sonno è l'eccessivo peso. Dunque, via libera all'attività fisica durante la giornata che garantisce una migliore qualità del sonno.

Altra fonte di disturbo proviene dalla tiroide poco attiva; studi in tal senso dimostrano che la stabilizzazione ormonale in chi è affetto da ipotiroidismo migliora la gravità del russare. Inoltre, l'altra causa è l'invecchiamento e possono d'aiuto i dilatatori nasali che aiutano a respirare meglio allargando le pareti nasali. Il penultimo motivo può essere la forma della bocca; in particolare, il palato più basso, più spesso o più morbido restringe le vie respiratorie.

Infine, l'ottava e ultima causa riguarda il genere di appartenenza; i maschi, infatti, sono più inclini a russare per svariati motivi come i passaggi delle vie aeree più stretti, o perché statisticamente bevono più alcolici delle donne. Dunque, le ragioni possono essere quelle appena elencate e altre, ma il consiglio fondamentale è sempre quello di non sottovalutare i segnali e rivolgersi allo specialista.