Salute: 10 consigli per i problemi maschili

La prevenzione può tutelare gli uomini da vari problemi urologici: ecco i consigli all'interno di una campagna Siu, per star bene fin dall'adolescenza

All’indomani della Festa del Papà, restano validi i consigli per la salute e contro i problemi maschili diffusi dalla Società Italiana di Urologia (Siu) all’interno della campagna “Papà controllati”.

Si tratta di un vero e proprio invito alla prevenzione fin dall’adolescenza - presentato ieri al Museo Ferrari di Maranello sotto forma di 10 pit-stop, ovvero dieci regole per la salute urologica. “Il claim di Papà controllati di questa edizione, #FermatieRiparti - dichiara Salvatore Voce, presidente Siu e direttore della Struttura complessa di Urologia di Ravenna - si associa all'idea di un pit-stop urologico. L'abbinamento tra motori e salute ci è sembrata una simbologia perfetta per accendere l'attenzione del maschio su un argomento così importante e delicato quale l'aderenza a corretti stili di vita e soprattutto la prevenzione. Quale sede migliore del Museo Ferrari”.

Tra i consigli presenti nella campagna “Papà controllati” ci sono il divieto di fumo perché può portare al tumore alla vescica o al polmone e alle disfunzioni sessuali, il controllo della presenza di sangue nelle urine, l’autopalpazione dei testicoli, l’utilizzo del preservativo contro le malattie sessualmente trasmissibili, bere 2 litri d’acqua al giorno, mangiare sano, l’attività fisica, il controllo di pressione e glicemia, più attenzione per le disfunzioni sessuali, il divieto di consumo di sostanze stupefacenti.

Tra le problematiche maschili che possono essere prevenute, secondo quanto riporta Adnkronos, ci sono patologie come l’iperplasia prostatica benigna di cui soffre l'8% della popolazione maschile entro e dopo i 40 anni, la disfunzione erettile, il tumore della prostata, le prostatiti, le malattie sessualmente trasmissibili e i problemi di infertilità.