Salute: sport e sesso in gravidanza, parlano gli esperti

Le donne in gravidanza sono circondate da falsi miti su una serie di argomenti, quali alimentazione, sport e sesso: ecco quali sono quelli da sfatare

Le donne in gravidanza si imbattono spesso in falsi miti. Tra questi, l’idea che si debba mangiare per due, non fare sesso né sport e fumare fino a 5 sigarette al giorno.

A sfatare questi miti ci pensa l’Istituto Valenciano di Infertilità (Ivi), attraverso la sua direttrice Daniela Galliano. La quale afferma come una donna in gravidanza non debba affatto mangiare per due. “Il feto - spiega - assorbe quello di cui ha bisogno dalle riserve materne. [La donna] deve invece stare attenta a non ingrassare eccessivamente per evitare le complicanze che ne derivano, come la gestosi. Inoltre, deve fare attenzione ad alcuni alimenti per evitare il contagio di malattie pericolose per il bambino, come il pesce crudo, così come deve lavare accuratamente frutta e verdura con amuchina o bicarbonato prima di consumarla”. Va bene invece bere molta acqua, per contrastare la ritenzione idrica.

Tra i divieti ci sono il consumo di alcolici, vino compreso, che potrebbero nuocere allo sviluppo del feto, così come è assolutamente vietato fumare. Invece l’attività fisica leggera, come yoga, pilates, nuoto e passeggiate, aiuta a non ingrassare, allevia il mal di schiena e prepara il corpo al parto. Ottimo svolgere queste attività all’aria aperta, in modo da assorbire la vitamina D.

Va benissimo anche fare sesso, se la donna incinta sta bene, ma bisogna ricordare che alla fine della gestazione i rapporti favoriscono le contrazioni, per cui sono possibili - e consigliabili - per le gravidanze a termine. “In caso di parto cesareo programmato o gestazione problematica - continua Galliano - invece, bisogna fare attenzione nelle ultime settimane di gravidanza perché il sesso in questo periodo può favorire le contrazioni. È consigliato, quindi, consultare il proprio ginecologo”.

Niente sauna invece, che comporta vasodilatazione ed eventuali cali di pressione per la gestante, ma si può fare l’idromassaggio, purché il getto non sia troppo forte o troppo caldo. Per il consumo di medicinali, si devono fare distinzioni, quindi è bene chiedere volta per volta al proprio medico.