Alla scoperta delle spezie, giocando con i cereali

È stata inaugurata, all’interno del Chiostro dei Pesci della Società Umanitaria in Via Daverio 7, «Rosmarancio», un’interessante mostra sulla biodiversità.
Fino al 25 marzo i visitatori verranno condotti attraverso un affascinante percorso sensoriale di profumi e sapori per scoprire oltre cento varietà di agrumi, duecento diversi tipi di cereali e leguminose e un’incredibile varietà di spezie e piante aromatiche, tra cui più di novanta specie di rosmarino. Alla base dell’esposizione l’idea di far conoscere molte specie ormai scomparse dal mercato, ma ancora esistenti e importanti per la salvaguardia del patrimonio genetico.
Per i più piccoli saranno anche allestiti dei percorsi didattici di gruppo della durata di circa un’ora, i bambini potranno così giocare con i cereali, annusare le piante aromatiche e osservare le stranezze delle spezie accompagnati da guide esperte, per poi concludere la visita con una merenda a base di frutta e verdura.
Questo evento fa infatti parte di un progetto più ampio, «Ortocircuito - Più frutta, più verdura. Altro giro altro gusto», che coinvolge diverse istituzioni, come la Regione, le Province della Lombardia, il Comune e la Asl, ma anche aziende private che si occupano di ristorazione, coltivazione e distribuzione dei prodotti in mostra. Un’iniziativa nata allo scopo di promuovere una sana e corretta alimentazione basata sul consumo quotidiano di frutta e verdura e diretta specialmente ai bambini, ai giovani e alle loro famiglie. Proprio per perseguire questo scopo, dal 19 al 23 marzo, in concomitanza con «Rosmarancio» e sempre all’Umanitaria, le scuole che lo richiederanno potranno partecipare al percorso teatrale didattico multimediale «L’orto in scena», realizzato dall’associazione «L’Orto delle Arti». Durante questo spettacolo si parlerà del cibo e dei modi di cucinarlo e consumarlo, dei suoi colori e sapori, attraverso un gioco di videoproiezioni, dove la scenografia cambierà in funzione dello sviluppo narrativo e della partecipazione dei ragazzi.