A scuola di agricoltura in 127 fattorie

Studenti e famiglie diventano contadini per un giorno

Come si fa il formaggio? Come si coltiva la terra? Come si allevano gli animali? Si tratta di domande che potrebbero mettere davvero in difficoltà chi abita in città e soprattutto le giovani generazioni.
A rimediare ci pensa la Regione che, sentendo già profumo di primavera, ha deciso di riproporre il progetto educativo le «Fattorie didattiche». Studenti e famiglie potranno sentirsi contadini per un giorno: guidati da veri agricoltori scopriranno l’ambiente rurale, l’origine degli alimenti, le tecniche di lavorazione dei prodotti tipici. Grandi e piccoli attraverso percorsi differenziati impareranno così a conoscere ed apprezzare la campagna e i suoi prodotti.
Ma la riscoperta dell’ambiente bucolico non avverrà in modo casuale e improvvisato. La Regione e le associazioni agrituristiche lavorano ormai da anni all’iniziativa, che quest’anno è arrivata a registrare l’adesione di ben 127 fattorie. Tutte aziende, naturalmente, che adottano sistemi agricoli di produzione biologica o ecocompatibile e attente al benessere degli animali allevati. Senza contare il fatto che tutti i loro operatori sono tenuti a seguire un corso di formazione iniziale e periodici aggiornamenti. Insomma una giornata da trascorrere immersi nella natura, ma in modo organizzato ed efficiente.