La scuola media Colorni vince con «La fabbrica del vapore»

Sono stati premiati ieri da Inge Feltrinelli, Eva Cantarella, Gianni Biondillo e Mario Pinoli alla Feltrinelli di piazza Piemonte i vincitori del concorso nazionale «Tre Passi Avanti», un progetto indirizzato agli alunni delle scuole medie per invitarli alla riscoperta della propria città. Un concorso accolto con entusiasmo da 64 scuole, per un totale di 237 classi che hanno presentato ipertesti, film, racconti, pittura con didascalie e sceneggiature. «Fino ai tredici anni i ragazzi sono in genere buoni lettori, ma superata questa età tende ad esserci una sorta di calo fisiologico nella lettura. Per questo riteniamo che avvicinare questo pubblico alla lettura e alla conoscenza della propria città possa essere una preziosa esperienza». spiega Stefano Sardo, direttore generale della Feltrinelli.
Tre i vincitori nazionali: la classe I A della Scuola Media Statale Eugenio Colorni di Milano, (a parimerito con la scuola media Ranaldi di Roma e la Media Carracci di Bologna), con «La Fabbrica del Vapore», un ipertesto affascinante e pieno di informazioni, ricco di collegamenti, immagini e parole, che ruota attorno ad un’area forse meno nota della città, che diventa un po’ scenario e un po’ protagonista della vita di un immaginario tranviere.
Nelle pagine da sfogliare sullo schermo del computer, si legge «Il Diario di Pietro», un nonno che da giovane voleva diventare tranviere, e guidare così uno dei mezzi simbolo della città. Ma è anche una storia d’amore, per una donna, che l’uomo incontrerà e poi perderà, e l’espressione di un desiderio, quello di una città con più verde, perché ognuno dei ragazzi ha immaginato anche un proprio giardino all’interno della Fabbrica del Vapore, con tanto di progetto. «Sono rimasta sorpresa dalla qualità degli elaborati presentati, progetti di livello molto alto considerando l’età dei partecipanti», ha commentato Inge Feltrinelli. «I ragazzi hanno dimostrato una conoscenza della città capace anche di indagarne i lati più insoliti, più nascosti e meno noti».
Per offrire spunti ai partecipanti, sono stati organizzati incontri, itinerari e visite per la città.
In premio, oltre ai 2.000 € riconosciuti ai vincitori cittadini per arricchire la dotazione libraria delle scuole, le tre classi finaliste hanno ricevuto un buono La Feltrinelli di 3.000 € che verrà diviso tra i ragazzi che hanno partecipato all'elaborazione dei progetti.