Sedriano Studente e latin king, in classe con tre coltelli

Lo hanno fermato prima che entrasse a scuola, e frugando all'interno del suo zainetto hanno trovato ben tre coltelli, di cui due a serramanico. Lo studente, un ragazzino di 15 anni di nazionalità sudamericana che frequenta le medie, è stato subito denunciato dagli agenti della Polizia locale per porto abusivo di armi, nei prossimi giorni si attendono i provvedimenti disciplinari che dovranno essere adottati dagli organi scolastici. È successo giovedì mattina poco dopo le otto a Sedriano, in via Rogerio, dove ha sede la scuola media Luigi Pirandello. Lo studente che si era fermato con altri ragazzi in attesa di entrare in classe, è stato avvicinato con discrezione dai ghisa che gli hanno chiesto di seguirlo all'interno. Qui gli hanno svuotato lo zainetto, e insieme a libri e quaderni sono spuntati fuori i tre coltelli. Il ragazzo non ha voluto fornire spiegazioni sul perché si portasse dietro l'armamentario, che sembra avesse esibito già in altre occasioni, specie durante diverbi con i compagni. Da quanto si è appreso il quindicenne farebbe parte di una banda milanese di sudamericani, e avrebbe già fatto parlare di sé per atti di teppismo e vandalismo. Negli ultimi tempi il suo comportamento rissoso sarebbe balzato all'attenzione dei professori e della dirigenza scolastica, preoccupati per le ricorrenti minacce volate dentro e fuori l'edificio scolastico. Preoccupazioni giunte fino al comando della Polizia Locale che, autonomamente, ha deciso l'altro giorno di perquisire lo studente, trovando con le armi (altre ne aveva a casa), conferma alle voci di pericolosità che circolavano sul suo conto.