Semplificazioni, il ministro:"Risparmi per 500 milioni"

Il ministro della Pubblica amministrazione assicura: "Il decreto inciderà su settori in cui i costi attuali superano il miliardo"

Il ministro della Pubblica amministrazione, Filippo Patroni Griffi, ne è sicuro: il dl semplificazioni varato ieri dal governo farà risparmiare più di 500 milioni, e inciderà "su settori in cui i costi attuali superano il miliardo".

"Il decreto", afferma il ministro, "porterà a un cospicuo risparmio per cittadini, imprese e per la pubblica amministrazone. In questo momento non è ancora possibile con certezza l’impatto del provvedimento ma possiamo affermare che i risparmi saranno oltre i 500 milioni". Il calcolo è stato fatto con "l’eliminazione del Documento programmatico sulla sicurezza per la Privacy che porterà un risparmio di circa 320-325 milioni. A questi vanno aggiunti almeno altri 140 all’anno per effetto della riduzione degli oneri in materia di appalti". E non solo: a questo bisogna aggiungere "i consistenti risparmi attesi dall’adozione dei regolamenti in materia di controlli per le imprese, dalla autorizzazione unica ambientale per le Pmi - che consentirà di abbattere significativamente gli oneri amministrativi attuali, stimati in oltre 1,3 miliardi di euro all’anno - dalla semplificazione delle procedure autorizzatorie per le imprese e dagli interventi per l’agricoltura".