Senza fiato davanti alla tv. Programmi avvincenti? No, asma

Una ricerca dell'università di Glasgow su tremila bambini ha stabilito che i ragazzi che passano più di due ore al giorno davanti al piccolo schermo trascurano l'esercizio fisico e la vita all'aria aperta e sviluppano un rischio doppio di contrarre problemi respiratori

Bambini senza fiato davanti alla tv. E non perchè i programmi siano avvincenti e le trasmissioni elettrizzanti: semplicemente, perchè vedere troppa televisione da piccoli aumenta fortemente le probabilità di sviluppare l'asma da grandi. Senza respiro, è questo dunque quello che può succedere se si resta troppo tempo davanti al piccolo schermo. Ad affermarlo è una ricerca condotta su oltre tremila bimbi da Andrea Sherrif dell'università di Glasgow: lo studio, pubblicato sulla rivista scientifica Thorax, stabilisce che per i teledipendenti il rischio asma si raddoppia. Dietro questo funesto legame tv-problemi respiratori si nasconde ovviamente la sedentarietà. Non è insomma la televisione in sè a far male, ma vederne troppa significa fare poca vita all'aperto e praticare scarso esercizio fisico che, tra gli altri suoi più noti benefici, ha pure quello di contribuire in età pediatrica al corretto sviluppo dei polmoni. Gli esperti dell'università scozzese hanno tenuto sotto osservazione per un certo period o di tempo una fascia di bambini di età varie, da tre anni e mezzo a undici e mezzo. Alla fine della rilevazione il sei per cento del campione ha sviluppato l'asma, anche se nessuno dei piccoli all'inizio della ricerca presentava sintomi premonitori della malattia. Confrontando poi i dati sull'asma con le ore che mediamente i ragazzi trascorrevano davanti alla tv negli anni precedenti alla diagnosi, è venuto fuori che i bimbi che erano restati almeno due ore incollati allo schermo avevano un rischio di problemi repiratori doppio rispetto ai loro coetanei meno teledipendenti. Gli studiosi di Glasgow hanno concluso che c'è nei primi anni di vita una "finestra di tempo" importante per lo sviluppo polmonare e che probabilmente in questa fase adottare uno stile di vita sedentario risulta determinare per restare »senza fiato». Inoltre rimanere seduti davanti alla televisione riduce di fatto il numero di respiri profondi, essenziali a quell'età per raggiungere una piena funzionalità polmonare.