Sfilate di moda agli Internazionali di tennis e all'Ippodromo di Capannelle

La nuova collezione di Miss Bikini il primo maggio nella Piazzetta Vip del torneo tennistico e, due giorni dopo, gli abiti futuristi ispirati al cavallo degli studenti dell'Accademia Koefia accompagneranno le corse ippiche.

Un tempo i grandi avvenimenti sportivi erano l'occasione, per le signore, di sfoggiare il meglio del loro guardaroba, scegliendo abiti d'effetto e abbinandovi straordinari e vistosi cappelli che diventavano un particolare segno di riconoscimento e di distinzione sociale.
Oggi non è più così, il casual impera sempre, tantopiù nelle occasioni sportive. Eppure, ai grandi tornei di tennis, come alle corse di cavalli la moda cerca ancora di essere protagonista di eventi mondani. Lo dicono due sfilate in programma in questi giorni alla Piazzetta dell'Area Vip degli Internazionali di Tennis Italia, a Roma e all'Ippodromo di Capannelle.
Per il primo maggio ci sarà una passerella al torneo romano di tennis. Sarà per il debutto esclusivo della nuovissima linea del marchio Miss Bikini Original, dedicata alle giovani glamorous e dinamiche.
Venerdì, dunque, si terrà la sfilata-spettacolo che, in collaborazione con il make up Gil Cagnè del gruppo Jean Klebert, vedrà per la prima volta in passerella dieci finaliste di Miss Mondo 2009, oltre a Claudia Russo vincitrice dell'edizione del concorso nel 2008, che indosseranno i capi della collezione.
Per il lancio della linea con la collezione Primavera-Estate 2009, la griffe ha scelto come location appunto il Villaggio del torneo tennistico, dove Miss Bikini già lo scorso anno aveva un'esclusiva Celebrity Lounge per ospitarvi personalità del mondo dello sport, della cultura e dello spettacolo internazionale.
«Sono molto soddisfatto di questo progetto - afferma Andrea Teofilatto amministratore unico della griffe-che anche quest'anno fa parte di un'offerta variegata, da parte di Miss Bikini, di diverse iniziative social e di immagine».
La collezione ha tre parole d'ordine: femminilità, dinamismo e contemporaneità. Presenta bikini e costumi , ma anche top, mini-dress, t-shirts e micro-shorts. Tutto per un total look dove beachwear e easywear si fondono e confondono. Cosi' il classico - pareo o miniabito - diventa in collezione capo day and night. Linee, forme e volumi facili da indossare, che trovano il dettaglio ad hoc nell'accessorio: i fiocchi, le forma a triangolo o assottigliata del costume. Abiti a mini-Balloon, tubini, e prendisole.
Importanti le scelte dei materiali : micro-fibra, viscosa e ciniglia stropicciata. Quanto alla ricerca cromatica, il classico black and white si alterna ad un caleidoscopio di nuances accese : fucsia, rosa, rosso e turchese.
Dal tennis all'ippica, anche questa volta per una sfilata che vuole resuscitare i vecchi tempi. Domenica 3 maggio ci sarà il «Derby d'alta moda», all'Ippodromo delle Capannelle di Roma. Abiti e cappelli, annuncia l'invito, per un' «eleganza che si rinnova». Dopo l'ingresso dalle 14.45 per l' inizio delle corse, la sfilata è fissata per le 16.00 e in passerella ci sarà la collezione dell'Accademia Koefia e dell'Antica Manifattura Cappelli di Patrizia Fabri.
Forme e linee di ispirazione futurista e il soggetto principale sarà il cavallo, trattato da Carrà, da Boccioni e Balla. L'animale richiama ad un naturale dinamismo ed alla velocità del tempo e, per gli organizzatori, vuole essere quasi un monito a scongiurare la crisi con uno stimolo propositivo, una corsa verso il futuro.
Le 28 creazioni ideate e realizzate dagli studenti del III ° anno che sfileranno in passerella nell'ambito del programma delle corse hanno linee dinamiche e vettoriali.Leggere citazioni e soprattutto sensazioni pittoriche e d'architettura emergono da questa complessa collezione che si ispira ad un periodo storico che ha caratterizzato la cultura e la società nel pensiero e nelle forme del vivere dei primi del Novecento fino ai nostri giorni e che ha dettato nuove regole anche per l'abito con il Manifesto del 1914 " Il vestito antineutrale".
Colori definiti e vivi, linee asimmetriche, giochi e strutture compositive e libere: stimoli per una moda elegante e indossabile. Le speciali forme d'alta fattura sartoriale richiamano al buon gusto ed al buon vestire e trovano la propria soddisfazione nelle straordinarie creazioni d'alta moda che con il cappello, "re " degli accessori, completano le mise presentate in questa straordinaria occasione. Tutto è realizzato esclusivamente a mano, con tecniche di alto artigianato artistico, nel segno della migliore Couture italiana.
La collezione sarà accompagnata dalle musiche originali di Pratella e di Luigi Russolo che nel 1913 ha pubblicato "L'arte dei rumori".
Una giuria composta da rappresentati della moda e della cultura assegnerà 3 Premi ai capi che si sono distinti per stile e creatività. E i 3 modelli saranno presenti il 6 maggio 2009 alla Galleria d'Arte Moderna di Roma, in occasione della serata inaugurale del percorso " Omaggio al cavallo" che collega le 9 opere d'arte più significative sul tema, presenti alla Gnam e il 9 maggio 2009, in occasione della 126° edizione del Derby (Ippodromo)dove si terrà la premiazione del Premio Eleganza, nell'ambito del quale saranno premiati ufficialmente gli stilisti scelti .
Per l'occasione sarà presentata in esposizione presso gli spazi dell'Ippodromo la collezione completa.