Smog, domenica dieci ore a piedi

Domani blocco del traffico
all’interno della Cerchia dei Bastioni ma accesso in area Ecopass, dalle
10 alle 12, ai veicoli adibiti a trasporto cose, purchè rispettino la normativa relativa alla
Ztl merci, le cui nuove restrizioni sono in vigore dal 31 gennaio. Domenica stop generale dalle 8 alle 18

«Anche per domani è previsto il blocco del traffico all’interno della Cerchia dei Bastioni scattato con la seconda fase del piano antismog, ma per venire incontro alle esigenze di distribuzione delle merci , l’Amministrazione ha deciso di permettere l’accesso in area Ecopass, dalle 10 alle 12, esclusivamente per domani, ai veicoli adibiti a trasporto cose, purchè rispettino la normativa relativa alla Ztl merci, le cui nuove restrizioni sono in vigore dal 31 gennaio». Lo comunica palazzo Marino. «L’ingresso dalle 10 alle 12 in area Ecopass sarà dunque garantito anche ai veicoli per trasporto cose Euro4 senza filtro antiparticolato. Permane il blocco per i veicoli trasporto cose benzina da Euro zero a Euro 2 e diesel da Euro zero a Euro 3», precisa il Comune. Da domani inoltre, e in futuro da lunedì a sabato (qualora il blocco dovesse permanere), ai residenti all’interno della Cerchia dei Bastioni sarà data la possibilità di circolare tra le 7:30 e le 19:30 anche con i veicoli a benzina Euro1 e Euro2 e con i veicoli diesel Euro3 e Euro4. L’Amministrazione infatti, con il perdurare del divieto, ha valutato che, seppure entro i limiti necessari a contemperare i diversi interessi coinvolti, e tra questi l’interesse a contenere l’inquinamento atmosferico attraverso misure di limitazione della circolazione dei veicoli più inquinanti, possano essere soddisfatte le esigenze quotidiane che richiedono l’utilizzo dell’auto. Per domenica, conclude palazzo Marino, «è prevista una nuova giornata a piedi, con le tesse modalità e orari della scorsa domenica: auto ferme su tutto il territorio comunale dunque dalle 8 alle 18, per consentire l’accesso e l’uscita dalla città e impedire la circolazione nell’arco della giornata». Per l’adozione di eventuali ulteriori provvedimenti si attende l’esito della riunione dei comuni dell’hinterland che si terrà mercoledì 9 in Provincia.