Adele, "Hello" da record: i numeri di un successo clamoroso

In appena cinque giorni "Hello", singolo che segna il ritorno di Adele, ha battuto ogni record: qui tutti i numeri di un successo incredibile

Non c'erano dubbi: che il ritorno di Adele avrebbe sconvolto gli equilibri nella discografia mondiale lo sapevano tutti. In fondo bisognava solo delineare i contorni di questo boom e capirne le proporzioni. Ad appena cinque giorni dall'uscita di "Hello", sia sugli store digitali che come video sulle piattaforme online, è possibile tracciare un primissimo bilancio: all'orizzonte si delinea un successo che definire "boom" sembra piuttosto riduttivo. Una delle classifiche più affidabili, perlomeno la più popolare nel mondo, è quella di iTunes: presente praticamente in tutti gli stati del pianeta, permette di avere davvero il polso della situazione. "Hello" è attualmente alla numero uno di centodue paesi al mondo, mentre l'album - non ancora pubblicato e disponibile solo in prenotazione - è in vetta in novantatre classifiche nazionali, numeri che probabilmente verranno ripetuti dal 20 novembre in poi, quando il disco sarà effettivamente in vendita. In America ha venduto quasi mezzo milione di copie in due giorni, in Inghilterra 165.000 in settantadue ore. E ancora: su Spotify, il servizio di streaming musicale più diffuso, il brano è da giorni il più ascoltato, con una media di cinque milioni di ascolti ogni ventiquattro ore.

Parliamo del video, e anche qui sono stati battuti tutti i record. Con oltre 27,7 milioni di visualizzazioni su YouTube, il video di "Hello" diretto da Xavier Dolan è quello col maggior numero di views in appena ventiquattro ore: battuto il precedente primato, che apparteneva al video di "Bad Blood" di Taylor Swift, fermo ad "appena" 20,1 milioni. A cinque giorni dalla sua comparsa su YouTube, il video è già a quota centosette milioni di visualizzazioni. Solo il video "Gentleman" di PSY aveva superato il muro dei cento milioni in un periodo più breve, tre giorni: Adele ne ha impiegati quattro e mezzo.

Come se tutti questi numeri non fossero sufficienti, c'è un'altra curiosità. Sospinto dal successo di "Hello" è tornato in classifica anche il disco precedente, quel "21" che ha già venduto oltre trenta milioni di copie. L'album è in Top Ten in almeno nove paesi al mondo tra cui i due mercati principali, Stati Uniti e Inghilterra. Ultimo dettaglio: tutti questi record impressionanti sono stati raggiunti senza alcuna promozione in televisione o in radio, e il brano non è mai stato eseguito live. Non ce n'è bisogno.