Brignano e Crozza verso il Festival

Paolo Giordano

Quando parte, non si ferma più. Il totosanremo è come il calciomercato: una ridda di ipotesi che da decenni aprono la marcia di avvicinamento all'evento tv più chiacchierato d'Italia. Dopo l'indiscrezione del Giornale (che attende solo la conferma ufficiale) dell'arrivo di Maria De Filippi al fianco di Conti, ora tocca agli ospiti che sono spesso super (pare arrivi anche Stevie Wonder) ma comunque identificano un'edizione a prima vista di alto profilo almeno per il cast (le canzoni non sono ancora state ascoltate).

Ieri il blog di Davide Maggio (www.davidemaggio.it) ha rilanciato la possibilità di Maurizio Crozza. Per lui, dopo l'esibizione contestata del 2013, sarebbe la possibilità di trovare il riscatto all'Ariston. Invece per Tvblog (www.tvblog.it) ci sarebbe la rotazione di cinque personaggi, uno per ciascuna sera. Un'idea che a Carlo Conti si dice piaccia molto. Il primo, sempre secondo TvBlog, sarebbe Tiziano Ferro, che quindi non si limiterebbe soltanto a una esibizione ma farebbe qualcosa di più strutturato. E gli altri? Nella «rotazione», potrebbero entrare Virginia Raffaele, probabilmente per l'ultima serata, e anche Enrico Brignano, molto popolare anche presso il pubblico di Raiuno. Quindi magari anche Crozza (la cui trattativa è gestita direttamente dal manager Caschetto) potrebbe essere uno dei personaggi «rotanti». Qualcuno accenna addirittura a Marco Mengoni. Insomma, si tratta, passo dopo passo, di identificare le linee guida di questa 67esima edizione che celebrerà, tra l'altro, anche il cinquantesimo anniversario della morte di Luigi Tenco. Un omaggio inevitabile, oltre che giusto e meritato, che Carlo Conti ha già confermato annunciandolo come garbato e probabilmente non troppo lungo. Insomma, manca poco e mercoledì, durante la conferenza stampa a Sanremo, qualche dettaglio maggiore verrà fuori.