Elisa Isoardi, a processo lo stalker che la tormentava da 10 anni

A poco meno di sei mesi dalla denuncia sporta dalla popolare conduttrice, si è conclusa l’inchiesta sullo stalker napoletano che per un decennio ha perseguitato la Isoardi, ora si andrà a processo

Il pubblico ministero Vittorio Pilla ha concluso le indagini a carico dello stalker che perseguitava con regali, lettere e appostamenti la conduttrice Elisa Isoardi dal 2008. Il 68enne napoletano è stato accusato di atti persecutori e la procura di Roma, prossimamente, dovrebbe richiederne il rinvio a giudizio. Prosegue, dunque, a passo spedito l’iter giudiziario avviatosi lo scorso 5 novembre 2018 in seguito alla denuncia sporta dal volto Rai Elisa Isoardi.

Nelle scorse settimane, la popolare presentatrice de La Prova del Cuoco è stata ascoltata più volte dagli inquirenti per ricostruire le fasi di un incubo durato ben dieci anni. Un momento buio della sua vita e carriera fatto di appostamenti e pedinamenti quotidiani, lettere deliranti e regali costosi e indesiderati. Come l’anello di fidanzamento fatto recapitare nei camerini Rai della Isoardi e per il quale erano intervenuti anche gli artificieri. Un lungo periodo di stress e ansia, quello subito dall’ex compagna del Ministro Salvini, che aveva indotto la conduttrice a ingaggiare addirittura una guardia del corpo.

Solo dopo diversi anni, però, Elisa Isoardi ha trovato il coraggio di denunciare l'uomo, in seguito all’ennesimo appostamento dello stalker, fuori dagli studi Rai. In quell'occasione la Isoardi si recò presso gli uffici della Questura di Roma per rilasciare dichiarazioni spontanee sull'accaduto. Dopo appena un mese, la procura notificò all'indagato il divieto di avvicinamento alla conduttrice e oggi, a distanza di cinque mesi, i primi passi verso la risoluzione del caso sembrano essere concreti.