Eva Longoria vittima di bullismo sul set di Desperate Housewives

Eva Longoria rivela di essere stata vittima di bullismo sul set di Desperate Housewives e, in una lettera, confessa di essere riuscita a riprendersi da quel periodo grazie alla collega Felicity Huffman

In una lunga lettera destinata al giudice che si sta occupando del caso dell’attrice Felicity Huffman, accusata di corruzione, Eva Longoria ha rivelato di essere stata vittima di bullismo sul set di Desperate Housewives e di essere stata difesa proprio dalla collega.

C'è stato un periodo in cui sono stata vittima di atti di bullismo compiuti da una persona con cui lavoravo – ha raccontato nella missiva che doveva rimanere privata, ma che la NBC News ha ottenuto e deciso di rendere pubblica - . Temevo i giorni in cui dovevo lavorare con quella persona perché era una vera tortura”. La Longoria, dunque, ha svelato di aver vissuto giorni difficili sul posto di lavoro per colpa di un collega, ma di essere riuscita a risollevarsi da quella situazione solo grazie all’intervento dell’amica, la Huffman. “Fino a quando un giorno Felicity ha detto a chi mi bullizzava "basta" ed è finito tutto – ha fatto sapere - . Felicity Huffman poteva sentire che ero alle prese con l'ansia anche se non mi ero mai lamentata o avevo parlato dell'abuso con qualcuno”.

I rapporti di amicizia tra la Huffman e la Longoria, dunque, sono diventati molto stretti e Felicity ha dimostrato la sua amicizia nei confronti di Eva anche in un altro momento delicato della sua carriera. Quando l’attrice fu l’unica a non ricevere una nomination ai Golden Globe durante la prima stagione, la Huffman le dimostrò tutta la sua solidarietà. “Non ero devastata, ma la stampa avevo reso la situazione più importante rispetto a quanto fosse per noi quattro e ha avuto un certo effetto su di me – si legge nella lettera - . Felicity è venuta nella mia roulotte e ha detto: 'Si tratta solo di un pezzo di metallo, quello e 1 dollaro e 50 ti faranno avere un biglietto del bus'. Poi mi ha detto di quanto fossi talentuosa e di come non avrei mai avuto bisogno di un premio per esserne consapevole. So che non sarei mai sopravvissuta per questi 10 anni se non avessi avuto l'amicizia di Felicity”.