Gnocchi e Greco la radio che favorisce i sorrisi

Lui si riconosce subito, prima ancora che faccia una battuta, perché Charlie Gnocchi arrota una «erre» parmigiana da far tremare i woofer. Capita ogni venerdì, sabato e domenica a No problem W l'Italia su RTL 102.5 e in radiovisione sul canale 36 del digitale terrestre e sul 750 di Sky. Quando parla in radio, e quindi non sfrutta le mise stravaganti che mostra a Striscia la Notizia, Charlie Gnocchi forse dà il meglio di sé, mescolando ironia surreale con una passione musicale sempre più rara sui network. Certo, molto del merito è anche del suo «sparring partner» o meglio del co-conduttore Alessandro Greco che è impeccabile nel fargli da spalla e, spesso, anche nell'arginare i deragliamenti scherzosi o battutari del vicino di microfono. Insomma, questo è un programma che ha un obiettivo: dare serenità. Scherzare con gli ascoltatori. E scherzare sui fatti più strampalati della settimana. Obiettivo raggiunto. Charlie Gnocchi ha una bonomia spiritosa e genuina, riesce a dare il taglio giusto anche alle notizie più improbabili o addirittura provocatorie e, soprattutto, non si prende troppo sul serio. Spesso i microfoni diventano piedistalli e la distanza con gli ascoltatori cresce esponenzialmente. Con Greco e Gnocchi non è così e la sinergia tra i due conduttori trasforma queste due ore in una oasi di spiritosaggini e calembour senza mai diventare stanche ripetizioni di un copione prestabilito. Godibili, insomma (e Gnocchi merita pure i complimenti per la cura dimagrante).