Kikò Nalli: "Dopo il Gf è difficile tornare a casa, si hanno i mostri dentro..."

Kikò Nalli ha difficoltà a tornare alla quotidianità dopo 60 giorni nella casa del Grande Fratello 16 e si lascia andare ad un lungo sfogo notturno sui social

L’esperienza di Kikò Nalli al Grande Fratello 16 si è conclusa da qualche giorno e l’hairstylist sta cercando di tornare alla normalità dopo molte settimane di clausura.

Ma non tutto è semplice come sembra e a raccontare le difficoltà incontrate nel riprendere la quotidianità è stato proprio Kikò che, ancora sveglio alle tre di notte, si è raccontato ai suoi follower attraverso una serie di Instagram story. “Dovete capire che stare dentro la Casa e poi tornare a casa propria è molto, molto difficile – ha esordito Nalli, seduto su una poltroncina di vimini ed evidentemente ancora sveglio nonostante fosse tarda notte - . Non si dorme più, si continua ad avere dei mostri dentro che ti fanno pensare a quello che hai lasciato...”. “Dopo 60 giorni, dimenticare ciò che è successo, di bello e brutto, nella Casa, è impossibile...o forse è ancora presto – ha continuato l’ex concorrente del Gf16 - . Ognuno di noi dovrebbe fare un mese di Gf per capire ciò che succede dentro”.

Kikò, quindi, sembra essere ancora particolarmente “scosso” e turbato dalle emozioni e dai sentimenti che caratterizzano tutti coloro che tornano alla vita normale dopo mesi di clausura forzata. Nalli, però, a conclusione del suo messaggio notturno, ha colto l’occasione per lanciare una frecciata a tutti coloro che dubitano ancora della sua relazione con Ambra Lombardo. “Vivetela come la vivo io”, ha detto a conclusione del suo sfogo l’ex marito di Tina Cipollari, evidentemente colpito da tutti quegli utenti della rete che criticano quanto accaduto con la giovane siciliana nella Casa di Cinecittà e che continuano a manifestare delle perplessità sul loro sentimento.