Melissa Satta al Festival di Venezia, sotto il vestito niente (o quasi)

L'ex velina è stata protagonista del red carpet del film "J'Accuse" al Festival di Venezia. La Satta si è presentata con un completo dal taglio maschile, ma sotto la giacca nera indossava solo un reggiseno in seta. Un look audace che ha lasciato tutti a bocca aperta

Melissa Satta ha lasciato tutti a bocca aperta, sfilando sul Red carpet del Festival di Venezia con un completo nero dal taglio maschile. L'ex velina ha sfoggiato un outfit audace e sensuale decidendo di non indossare niente sotto la giacca sartoriale nera. La profonda scollatura del completo, creato su misura per lei da Manila Grace (che ha vestito anche Bar Rafaeli anche lei al Festival di Venezia nonostante la gravidanza), ha messo in mostra il suo decoltè perfetto, valorizzato da un raffinato reggiseno in seta color rosa antico.

Ben poco è rimasto all'immaginazione: l'attenzione di tutti è andata sul quel dettaglio del seno e della scollatura profonda di una giacca indossata sulla pelle nuda. Melissa Satta, calcando il red carpet della prima del film "J'Accuse", ha così ammaliato tutti i presenti, pubblico e fotografi, tutti pronti a immortalarla. Un outfit sexy e elegante che ha colpito al cuore anche il suo compagno, Kevin Prince Boateng, con il quale è tornato il sereno dopo mesi di lontananza. Il calciatore della Fiorentina ha, infatti, condiviso nelle sue storie di Instagram una fotografia della sua sfilata, con tanto di cuoricini. La coppia ha ricucito i cocci di un rapporto ormai logoro, ritrovando l'amore quando tutto sembrava portarli verso la separazione.

Solo pochi mesi fa, Melissa Satta era stata protagonista a Cannes, al Festival del Cinema della costa Azzurra, dove lo spacco del suo abito verde smeraldo aveva suscitato non poco clamore. La modella sarda è, infatti, uno dei personaggi famosi più ricercati dai brand di moda, nazionali e internazionali, per eventi mondani e sfilate importanti vista la sua indiscussa bellezza.

Commenti
Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Sab, 31/08/2019 - 21:09

Non c'è che dire ... l'intelligenza si misura dalla lunghezza dei capezzoli.

Popi46

Sab, 31/08/2019 - 22:22

La classe non è acqua....questa è un lago