La reginetta di Snapchat Katie May è morta per un massaggio al collo

Katie May era conosciuta anche per le numerose copertine di Playboy. Dopo diversi mesi è emersa la verità dal referto medico: la ragazza ha avuto un ictus a seguito di un massaggio sbagliato

Lo scorso febbraio il mondo della moda è stato sconvolto dalla notizia della morte per ictus della modella Katie May, ora però è emerso che la coniglietta di Palyboy, nonché reginetta di Snapchat, è spirata dopo un massaggio sbagliato al collo fatto dal suo chiropratico.

A darne l'annuncio è il sito di gossip Tmz che qualche giorno fa ha pubblicato una copia del referto del decesso della modella. Il sito statunitense ricorda anche gli istanti precedenti alla morte di Katie. La modella, infatti, prima di spirare, era caduta durante un servizio fotografico e, per attenuare il dolore al collo, si era rivolta al suo specialista di fiducia.

Purtroppo però, qualcosa è andato storto durante i massaggi e Katie May è stata colpita da un ictus. Tmz, citando il certificato rilasciato dal medico legale della contesa di Los Angeles, scrive che la giovane sarebbe morta "a causa di un incidente provocato da un corpo contundente che le avrebbe rescisso l'arteria vertebrale sinistra". L'infortunio avrebbe interrotto il flusso di sangue al cervello, la modella per questo motivo è stata tenuta in vita artificialmente per tre giorni. Il 4 febbraio, poi il suo cuore ha smesso di battere.

Ma nonostante il documento medico sottolinei che l'incidente sarebbe avvenuto durante una seduta dal chiropratico, la morte di Katie continua ad essere definita "accidentale". I fan della May non ci stanno e per aiutare la sua bimba di 7 anni hanno lanciato una raccolta fondi: "Katie aveva un cuore e un’anima grande. Chiunque abbia avuto la fortuna di conoscerla, ci aiuti a creare un trust che si prenda cura della sua bambina".