Serena Enardu contro gli hater: "Siete peggio di un carciofo nel cu...."

Serena Enardu è stata travolta dalle polemiche per una battuta riferita al suo ex, Giovanni Conversano, ma molti l'hanno accusata di aver utilizzato termini dispregiativi nei confonti della Puglia

Non c’è pace per Serena Enardu che, dopo una battuta sui social, è stata pesantemente criticata da alcuni utenti della rete che l’hanno accusata di aver utilizzato termini dispregiativi nei confronti della Puglia e dei pugliesi.

Dopo la sua partecipazione a Temptation Island Vip e la fine della relazione con il cantante Pago, la Enardu è spesso finita nel mirino degli hater che non hanno perso occasione per esprimere giudizi violenti e denigratori nei suoi confronti. Più volte lei è intervenuta sui social ribadendo che tale odio potrebbe causare dei problemi molto gravi se non fosse una donna forte e strutturata, e quindi in grado di ignorare le critiche e i giudizi che provengono da persone che lei nemmeno conosce. "Certe cose mi hanno fatto male, c’è gente che mi ha vomitato addosso la sua rabbia. Io ho 43 anni e riesco anche a farmene una risata, ma questo odio può colpire anche le giovani donne, ragazzine che vengono massacrate o additate per un atteggiamento non compreso dagli altri - aveva detto la ex tronista -. Bisogna cercare di evitare di bullizzare gli altri, fa un male folle. Una persona può commettere un singolo errore ma che la massa si accanisca su di lei è sbagliato".

L’ultimo intervento su Instagram, però, ha dato vita ad una nuova polemica. Serena, che si è lasciata scappare una frecciatina nei confronti di Giovanni Conversano tirando in ballo la sua provenienza pugliese, è stata attacca dagli utenti della rete che l’hanno tacciata di discriminazione. Questa volta, però, la Enardu ci ha tenuto a precisare e nei confronti degli hater non ha utilizzato termini gentili.

Ragazzi, basta! Mi avete mandato mille messaggi chiedendomi: ‘Cosa hai contro la Puglia?’ – ha sbottato, annoiata, Serena - .Ma che cavolo posso avere contro la Puglia? Proprio nulla! Era una battuta legata ad un mio ex pugliese e, siccome sui social è abbastanza risaputo, era una battuta legata a quello!”. “Che pesanti! – ha continuato a commentare la Enardu - .Siete proprio non un carciofo nel di dietro, ma peggio! Ma che ca..o mi scrivete ‘cosa hai contro la Puglia’, ma cosa volete che abbia!? Magari ci potessi ritornare! Si mangia benissimo, adoro quel posto, amo qualunque città della Puglia perché sono stata benissimo”. “Azionate il cervello ogni tanto! – ha concluso lei arrabbiata - .Era una battuta. Fine. Facciamoci una ca..o di risata!”.