Tv ai confini del reality: dalla Marini alla Del Santo sarà un'invasione di vip

Il «Grande fratello» si aggiunge alla sfilza di show con concorrenti più o meno amati dal pubblico

Lorenza Sebastiani

Prepariamoci ad un autunno senza freni (televisivamente parlando). Con l'arrivo del Grande fratello vip ci sarà un'invasione di personaggi famosi. A tutti gli altri reality, infatti, quest'anno (dal 19 settembre su Canale 5, conduttrice Ilary Blasi) si aggiunge per la prima volta il capostipite con «prigionieri» nella casa persone (più o meno) note al grande pubblico. In queste settimane hanno cominciato a circolare i primi nomi dei concorrenti. Tra questi ne spuntano alcuni immancabili come quello di Valeria Marini. In tanti saranno contenti di rivedere Valeriona sperando nell'effetto Bagaglino. Giochetto che sarà potenziato dall'affiancamento dell'eterna amica-nemica di paillettes Pamela Prati. Chissà se avranno dimenticato il loro storico litigio alla festa dei 50 anni dell'attore Leo Gullotta nel '96, davanti a un attonito Fausto Bertinotti e signora? A uscirne peggio, dicono i presenti, fu la Marini, con un graffio sul braccio, che mostrò a tutti per qualche settimana. Chissà, a distanza di vent'anni, se avrà ancora voglia di vendicarsi... Nel caso lo fosse, potrebbe trarre ispirazione dai colpi che tira il pugile Clemente Russo (che la sconfitta di Rio sia dovuta al fatto che avesse già la testa al GfVip?), anche lui dato per ufficiale nella «Casa», da settimanali come Chi e Sorrisi. E poi, ci sarà il tronista per eccellenza, il redivivo Costantino Vitagliano, che ha tentato il successo nella tv spagnola, tentativo forse non troppo riuscito.

A farcire il tutto, l'immancabile presenza della sudamericana di turno. In questo caso, la modella venezuelana Mariana Rodriguez, sul web definita l'«anti-Belen» - con cui condivide il cognome -, già concorrente della terza edizione di Pechino Express, altro cavallo di battaglia della tv generalista autunnale. Ora, come un ariete, riprova a sfondare e a ottenere ciò che i calendari finora non hanno potuto. Per aggiungere un po' di pruderie anche la showgirl Antonella Mosetti con la figlia Asia Nuccetelli, che conteranno come un solo concorrente (non chiedeteci perché). La showgirl è stata molto criticata in passato da Selvaggia Lucarelli, che l'ha accusata di sfidare a colpi di selfie hot, sui social, la figlia diciottenne. Non solo, a entrare nella «Casa» ci sarebbe anche Stefano Bettarini, che dopo la sfumata partecipazione all'ultima edizione dell'Isola dei famosi per via dicono - della prescelta ex consorte Simona Ventura, finalmente troverà l'occasione per raccontarsi. Speriamo non la usi per sparare contro l'ex consorte, come ha fatto a più riprese la scorsa primavera. Insomma, gli ingredienti ci sono tutti, per un'edizione molto hot, sebbene, a onor del vero, non ci siano grandissimi nomi.

Sul fronte Rai, come ribattono? Ovviamente con Pechino Express, dal 12 settembre su Raidue, condotto da Costantino della Gherardesca. Il programma è tra i più difficili da confezionare e da promuovere, perché, già registrato da mesi, deve fare i conti con blogger agguerriti e il relativo, costante rischio spoiler sugli eliminati. Tra i concorrenti di questa edizione, ad aver acceso la lampadina dei twittaroli più appassionati c'è Lory Del Santo, una Lady Trump «sfumata» per pochissimo. Dopo aver svelato a Un giorno da pecora, il programma di Radio 2, che il suo flirt con il candidato alla casa Bianca Donald Trump non si sia consumato per mancanza di un divano nei dintorni («stavo ristrutturando casa e non c'erano mobili nei paraggi»), ha precisato come il tycoon americano sia in realtà un tipo che valorizzi le donne. E chissà se a Pechino ci svelerà altre perle su di lui.. Nel frattempo si presenta in tv con Marco Cucolo, di 33 anni più giovane, con cui sta insieme da tre, e con cui a Pechino formerà la coppia degli «Innamorati...»

Settembre, insomma, sarà stagione di sperimentazioni per i vip. E di «coccoloni» per noi. Li vedremo dare il meglio di sé anche in talent come Tale e Quale Show, dal 16 settembre su Raiuno, dove spiccano i nomi di Tullio Solenghi e di Enrico Papi, quest'ultimo da tempo in panchina. Il sito web di Davide Maggio aveva annunciato grandi cambiamenti in giuria, facendo i nomi di Leonardo Pieraccioni e Giorgio Panariello, ma Carlo Conti, da noi interpellato in proposito, ha sentenziato «assolutamente no».

E allora, siete o non siete pronti a questa invasione di vip e vippetti?

Commenti
Ritratto di Giano

Giano

Sab, 20/08/2016 - 12:07

Quando in televisione e sui media, oltre a "tette e culi" (non censurate, lo diceva già il Nobel Mario Vargas Llosa anni fa), si vedranno anche teste pensanti sarà festa grande.

Ritratto di Giano

Giano

Sab, 20/08/2016 - 15:20

Quando in questa televisione "demenziale" (copyright signora Franca Ciampi), per la quale bisognerebbe avere la "patente per fare televisione" (copyright K. R. Popper), oltre a "tette e culi" (copyright Nobel Mario Vargas Llosa) vedremo anche qualcosa di intelligente, sarà festa grande. Forse diventerà festa nazionale.