XF9, Skin di nuovo al ballottaggio: esce Margherita

Nella puntata dance di X Factor 9, dedicata a Giorgio Moroder, per la seconda settimana di fila è la squadra di Skin a essere penalizzata: Margherita esce al tilt contro Luca

X Factor, Facebook

La puntata di X Factor 9 dedicata alla dance, alla presenza nientemeno che di Giorgio Moroder, vede di nuovo penalizzata la squadra di Skin. Per la seconda settimana consecutiva, infatti, le Under Donna salutano una rappresentante: dopo l'uscita di scena di Eleonora, è Margherita a perdere la sfida al tilt contro Luca. Il talent di Sky Uno saluta così l'ennesima voce femminile, riducendo al minimo la presenza di donne in gara: oltre a Enrica, rimangono solo le frontwoman dei Landlord e dei Moseek.

La puntata si è aperta con un omaggio all'ospite principale della serata, Giorgio Moroder, con una carrellata dei successi più significativi della sua proficua carriera: da David Bowie a Donna Summer, passando per Cher e molti altri, il compositore e produtte originario di Ortisei ha collaborato con i nomi più importanti della storia della musica. E, per l'occasione, realizzerà un remix ufficiale per il futuro vincitore di questa edizione di X Factor. Un'ospite d'eccezione per una serata tutta declinata alla dance, anche se sarebbe meglio dire all'elettronica: pochi, infatti, i brani dance in senso stretto, per un sound di più larghe vedute. Apre la gara Enrica, senza ombra di dubbio la migliore performance di questo giovedì: con "Burning Up" di Jesse J, la giovane stupisce giudici e pubblico, confermandosi come la cantante dalla maggiore crescita in questa edizione. Non convince pienamente i giudici, invece, la prova di Davide con "Things Can Only Get Better" di Howard Jones: le doti vocali sono ottime, ma l'arrangiamento non è stato percepito come eccessivamente moderno. Per i suoi Urban Strangers, Fedez ha scelto invece di allontanarsi dalla dance più pura, assegnando "Numb/Encore" dei Linkin Park, con la parte rap completamente scritta in inglese dal duo: anche in questo caso il giudizio si divide, per la prima apparizione non del tutto assodata da una delle band più di rilievo di XF9. Nemmeno "Always On My Mind" dei Pet Shop Boys, scelta da Mika per Luca, raccoglie consensi unanimi: un fatto che ne determinerà anche la sifda al ballottaggio, a seguito dell'annuncio dei voti del pubblico a casa. La manche si chiude con i Landord, pronti a misurarsi con la dubstep di "Promises" dei Nero, chiusi in una sfera trasparente e su una pedana girevole, come gran parte delle loro ormai note esibizioni. Skin ritiene che in questo modo il gruppo non possa emergere, spiegando come il confronto con i compagni Moseek ne renda ben evidenti le carenze.

Dopo una breve pausa con i 5 Seconds of Summer, tra le lacrime delle ragazzine accorse per ammirare i loro idoli, si passa alla seconda e breve manche. Apre Margherita con "Tainted Love" dei Soft Cell, una hit anni '80 famosissima e, negli anni, riprosta in moltissime versioni dai più svariati musicisti. L'esibizione vocale lascia delle perplessità nei giudici, fatta eccezione per la coach Skin, e nemmeno il pubblico a casa ne rimane colpito: è proprio Margherita la seconda scelta per il ballottaggio. Apprezzamenti unanimi per i successivi Moseek, band scelta da Fedez per la sua sperimentazione settimanale: cantano e suonano "Revolusion" di Elliphant, segnando la loro migliore performance di sempre. Un successo determinato anche dalla piena conquista di Mika, dubbioso sul gruppo nelle precedenti puntate, ma ora ricreduto sulla portata discografica. Colorato, romantico e circondato dai robot è invece Leonardo, con "Only You" di Yazoo: Mika ne ha approfitta per spiegare il ruolo della dance "dolce" in un periodo sognatore come gli anni '80, ma il giovane sembra vocalmente meno in forma rispetto allo scorso giovedì. Chiude la manche Giosada con "Girl U Want" dei Devo, confermando la bravura e l'animo da vero e proprio professionista, senza la minima incertezza a livello vocale.

Dopo l'ultimo scontro tra Luca e Margherita, Fedez decide di chiamare il tilt per la difficoltà di decidere un eliminato fra due personaggi che, per motivi diversi, sono stati fra i più rilevanti per questa edizione. Il pubblico decide di salutare Margherita, lasciando Skin con una sola cantante in gara: la frontwomand degli Skunk Anansie appare molto dispiaciuta dal verdetto, tanto da scoppiare in lacrime nel successo XtraFactor nel momendo di salutare definitavamente la sua artista.