Follia dei tifosi dell'Espanyol: Anna Frank con la maglia del Barça

Dopo la partita tra Girona ed Espanyol, i responsabili dello stadio di casa hanno trovato nel settore ospiti alcuni adesivi di Anna Frank con la maglia del Barcellona. Un gesto che ricorda quanto fatto nel 2017 dagli ultras della Lazio

Sabato scorso, a Girona, si è giocata la sfida salvezza tra i padroni di casa e l'Espanyol, il secondo club di Barcellona. Il risultato finale ha premiato gli ospiti grazie a una doppietta di Darder che ha reso inutile il gol del momentaneo pareggio siglato da Stuani. Ma il match dello stadio Montilivi è passato in secondo piano nel momento in cui i responsabili dell'impianto della società catalana hanno trovato nel settore ospiti diversi adesivi di Anna Frank con la maglia del Barcellona.

Come riporta la Gazzetta dello Sport, gli autori di questo folle gesto sarebbero stati quattro "cani sciolti", cioè tifosi ospiti non riconducibili alla tifoseria organizzata dell'Espanyol che ha immediatamente preso le distanze da loro. Una vicenda che non si può non collegare a quanto successo nel 2017 allo stadio Olimpico, quando gli ultras della Lazio occuparono la curva sud dell'Olimpico - il cuore del tifo della Roma - riempiendola di adesivi con Anna Frank in maglia giallorossa. Interrogati dalla Procura dopo essere stati incriminati per odio razziale, alcuni dei 14 tifosi biancocelesti autori del fotomontaggio si erano giustificati dicendo di non sapere chi fosse la ragazzina ebrea morta nel 1945 nel campo di concentramento di Bergen-Belsen, immaginando che si trattasse "di un'attrice" o piuttosto di "Mariangela, la figlia di Fantozzi". Di recente, prima del derby di ritorno del campionato in corso vinto 3-0 dalla Lazio, alcuni ultras biancocelesti ci erano "ricascati" vergando sulle mura del Circo Massimo un graffito con la scritta "Romanista Anna Frank".

Segui già la nuova pagina Sport de ilGiornale.it?