Formula1, qualifiche di Suzuka rinviate a causa del tifone Hagibis

Come confermato da un tweet dell’account ufficiale del Circus, il tifone spaventa la Formula1 e le qualifiche slittano a domenica mattina, tempo permettendo

La Formula1 si piega alla natura, per precauzione: il tifone Hagibis ha spaventato gli organizzatori che decidono, in via precauzionale, di cancellare gli eventi della giornata di sabato.

La sessione di prove libere n. 3, prevista per la mattinata, è stata ufficialmente depennata dal calendario, mentre le qualifiche verranno disputate domenica alle ore 10.00 locali. Tempo permettendo, naturalmente.

Sembra infatti che, passato il peggio, possa permanere sul tracciato giapponese un forte vento, almeno in mattinata. Si stima che raffiche superiori ai 35 nodi possano costantemente perdurare nella giornata del Gran Premio, mentre al sabato si toccheranno anche i 60 nodi.

Se la pioggia non è mai stata particolare amica delle monoposto, il vento (in particolar modo laterale) è uno dei punti deboli delle odierne vetture, particolarmente sensibili per via della loro raffinata aerodinamica.

Intanto nella giornata odierna di venerdì, durante le due sessioni di prove libere previste, le Mercedes sono tornate al comando piazzando entrambe le vetture davanti a tutti.

Max Verstappen ha scavalcato le Ferrari collocandosi al terzo posto durante la seconda sessione di libere, a poco meno di tre decimi dalle Frecce d’Argento: al suo fianco Leclerc e più distanziato Vettel.

In caso dovessero essere annullate le qualifiche per motivi climatici, questa sarebbe la griglia di partenza: a chiudere la top ten, Albon con l’altra Red Bull, Carlos Sainz con la prima delle McLaren, Perez, Gasly e Norris.

Già in due occasioni le qualifiche si erano disputate la domenica: nel 2004 (a causa del ciclone Ma-On) e nel 2010, per la forte pioggia.

Intanto Bottas si è reso protagonista di un testacoda all’ultima curva, fortunatamente senza conseguenze, mentre Giovinazzi ha praticamente perso tutta la prima sessione per un problema alla monoposto: la fortuna continua a non baciare il pilota italiano.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

Commenti
Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 11/10/2019 - 17:08

Sono decenni che si corre questo GP, nella stagione sbagliata. Gia ai tempi di Lauda e Hunt 1976 ci furono problemi per l'intensa pioggia, ma continuano a tenere in calendario la gara in questo periodo!!! AUGH