Griezmann-Atletico Madrid, è guerra: "Pagherò i 120 milioni di euro"

Antoine Griezmann è pronto a pagare di tasca sua, ma tramite il Barcellona, la clausola rescissoria da 120 milioni di euro. Finisce nel peggiore dei modi la storia d'amore tra il francese e i colchoneros

La storia d'amore tra Antoine Griezmann e l'Atletico Madrid sta per finire nel peggiore dei modi. Le Petit Diable, infatti, ha già un accordo con il Barcellona che ora dovrà però trattare la cessione con i colchoneros che qualche giorno fa hanno diramato un comunicato ufficiale per esprimere tutto il dissenso nei confronti dei blaugrana e del loro giocatore: "In merito alle dichiarazioni del presidente del Barcellona sul nostro giocatore Antoine Griezmann, l'Atletico Madrid vuole esporre pubblicamente quanto segue: il 14 maggio Griezmann ha comunicato a Miguel Angel Gil, Diego Simeone e Andrea Berta la sua decisione di abbandonare la squadra a fine stagione. Con questo comunicato, l'Atletico vuole esprimere la sua più energica repulsione per il comportamento di entrambi, specie del Barcellona per aver indotto il giocatore a rompere il vincolo contrattuale in un momento cruciale della stagione".

L'Atletico Madrid ha dunque convocato il suo giocatore a presentarsi al ritiro agli ordini di Diego Pablo Simeone ma il giocatore ha già fatto sapere tramite il suo legale che non si presenterà in quanto "stressato" ed "emotivamente provato" da questa situazione. Secondo quanto riporta il quotidiano spagnolo El Mundo Deportivo, Griezmann avrebbe deciso di pagare di sua tasca e per intero la clausola rescissoria da 120 milioni di euro per liberarsi e per approdare il prima possibile al Barcellona. Ovviamente tutto questo giro è orchestrato dal Barcellona che per evitare di mettere in imbarazzo il suo prossimo attaccante farà di tutto per pagare la cifra entro il 14 luglio, giorno del ritiro del club blaugrana agli ordini di Ernesto Valverde: in quella data con ogni probabilità ci sarà anche Griezmann.