L'Argentina segna il 2-1 all'86'. E Maradona fa il dito medio

L'ex Pibe de Oro si è scatenato sugli spalti al gol del 2-1 della sua Argentina. Dito medio con entrambe le mani ed uno inequivocabile "puto" rivolto verso i tifosi avversari

L'Argentina di Jorge Sampaoli vede le streghe per oltre 85' contro la Nigeria ma poi ci pensa Rojo a togliere le castagne dal fuoco all'Albiceleste che ha faticato e non poco per piegare la resistenza degli arcigni e ben organizzati nigeriani. Al gol di Lionel Messi i tifosi argentini sugli spalti sono impazziti con le telecamere che hanno pizzicato in tribuna anche Diego Armando Maradona mettersi le mani al petto in segno di preghiera, quasi a ringraziare il cielo per il gol del suo prediletto ed erede.

La nazionale di Sampaoli, però, ha rischiato grosso e il rigore provocato da Moses poteva costare caro all'Argentina che ha tenuto incrociate le dita quando Cakir ha deciso di non punire con un altro penalty il fallo di mano di Rojo che, seppur involontario, aveva comunque le braccia molto larghe. A quattro dalla fine è stato lo stesso Rojo a regalare gli ottavi di finale ai suoi compagni con un gran tiro di destro al volo, lui che è sinistro. Le telecamere hanno inquadrato ancora l'ex Pibe de Oro che questa volta ha mostrato il dito medio presumibilmente a dei tifosi avversari assiepati sotto di lui. Come al solito Maradona non si smentisce e questo suo gesto sta già facendo il giro per il web e alzerà sicuramente un mare di polemiche per la mancanza di eleganza e per il poco rispetto verso gli avversari.

Commenti
Ritratto di pulicit

pulicit

Mer, 27/06/2018 - 00:21

Sempre elegante e di una classe immensa.Pensare che in certi ambienti viene osannato anche in Italia. Vergogna.Regards

lonesomewolf

Mer, 27/06/2018 - 02:58

MARADONA E' SEMPRE STATO UN CAFONE ARRICCHITO, SUPERVALUTATO, DROGATO, E NON MERITA LA BENCHE' MINIMA CONSIDERAZIONE IN UN PAESE CIVILE.

Ritratto di Beppe58

Beppe58

Mer, 27/06/2018 - 06:16

A che serve essere un predestinato baciato dagli dei dello sport se poi, nella vita di tutti i giorni, si è quello che si è? Un uomo piccolo, arrogante, volgare, un bambino capriccioso a cui tutto è permesso. Lo si accosta indegnamente a Pelè e Messi viene sempre accostato a lui e non c'è nessuno che dica che il mondiale da lui vinto è stato portato a casa non dalla mano di Dio ma da quella di un abile borsaiolo che non ha nemmeno chiesto scusa.

Duka

Mer, 27/06/2018 - 07:53

NON è colpa sua : i piedi erano buoni ma all'altra estremità ha sempre molto sofferto.

Morker83

Mer, 27/06/2018 - 08:46

Viene considerato un Dio. E' un uomo orrendo che ha avuto la fortuna di avere la parte di genio nelle gambe. Non può essere osannato oggi per quello che ha fatto in un passato ormai lontano. Dovrebbe essere dimenticato ed ignorato per la persona che si è dimostrata poi. Un pessimo padre, un pessimo uomo, una pessima persona.

Ritratto di giovinap

giovinap

Mer, 27/06/2018 - 11:16

in questi atteggiamenti, nessuno lo osanna, ma voi altri ne parlate male anche calcisticamente solo per che non ha voluto mai giocare nei vostri paeselli! avete cercato di paragonarlo, a mezze calzette(rispetto a lui,calcisticamente parlando)come platinì, antognoni, gullit, il mezzo prete del piero e tutti gli altri numero 10 che hanno giocato nelle tre squadre del nord che per 75 anni si sono divisi gli scudetti con il classico "uno a me, uno a te e un altro a te" come uomo è censurabile, come calciatore ha fatto da spartiacque con "l'avanti maradona e il dopo maradona" tutt'oggi i calciatori hanno fatto proprio il calcio di diego, il resto sono chiacchiere da tifoselli di cantine delle valli del nord.