Napoli, Juve e Inter tra esuberi e sogni

Le big si muovono già per il futuro, i nerazzurri cercano qualità, la Roma un terzino

La necessità, il sogno e il grande peso. Parafrasando il titolo di un cd degli 883 (La donna, il sogno e il grande incubo) ecco il calciomercato invernale delle sei grandi della Serie A. Che da oggi cercheranno di portare a casa giocatori utili al progetto tattico (necessità), sistemare gli esuberi (peso) e lavorare al grande colpo (sogno).

NAPOLI

Cosa serve: alternative sulle fasce. In difesa il nome in cima alla lista è Grimaldo, in attacco Inglese del Chievo. Resta da convincere il club clivense a lasciarlo partire subito.

Di troppo: Tonelli, Rog, Maksimovic a Milik. Quest'ultimo potrebbe rientrare nell'operazione Chievo per lo scambio con Inglese.

Il sogno: con l'addio di Pepe Reina a fine stagione, occhi su Leno del Bayer Leverkusen ma soprattutto su Perin del Genoa.

JUVENTUS

Cosa serve: per giugno idea Cristante. Capitolo esterni: Spinazzola solo a giugno, Tinti dice no all'arrivo di Darmian: «Il ragazzo per il momento non è in vendita», le parole dell'agente.

Di troppo: Asamoah deve guadagnarsi il prolungamento così come Lichtsteiner; Pjaca andrà allo Schalke 04.

Il sogno: al lavoro per portare Emre Can, bloccato per giugno a parametro zero, a Torino già a gennaio.

INTER

Cosa serve: in difesa coperta corta. Anticipare l'arrivo di Bastoni dall'Atalanta o insistere per de Vrij, in scadenza di contratto con la Lazio. Affare impostato da tempo, bisogna battere la concorrenza del Barcellona. Nerazzurri che lavorano a Deulofeu e Ramires.

Di troppo: Brozovic e Joao Mario sono sul mercato. Sul croato vivo l'interesse di club inglesi, per il portoghese è sfida a due tra United e Chelsea. Operazione non semplice, considerati i 40 milioni spesi dall'Inter. Per Karamoh e Pinamonti possibili prestiti.

Il sogno: Javier Pastore. Vuole lasciare Parigi, ma operazioni del genere difficilmente si concretizzano nel mercato di gennaio.

ROMA

Cosa serve: Badelj, in scadenza con la Fiorentina a giugno; potrebbe anticipare per il croato e chiudere subito l'operazione.

Di troppo: Bruno Peres, bocciato da Di Francesco, (piace a Galatasaray e Benfica). Gonalons potrebbe anche essere ceduto per fare spazio proprio a Badelj.

Il sogno: sulle fasce serve nuova linfa. Idea Juanfran dell'Atletico Madrid, 32enne terzino in scadenza di contratto a giugno 2018.

LAZIO

Cosa serve: il Verona saluta Caceres, che dopo la sfida con il Napoli sbarcherà a Formello. Ma Inzaghi ha chiesto anche un regista che possa far rifiatare Leiva. Difficilmente Lotito lo accontenterà.

Di troppo: Cataldi via da Benevento per la Fiorentina, che offre Cristoforo come contropartita. Il brasiliano Mauricio, reintegrato in rosa dopo l'emergenza infortuni scattata nella gara contro il Napoli, pronto a lasciare la capitale.

Il sogno: in caso di partenza di Milinkovic-Savic, che piace a diversi top club europei, i biancocelesti punteranno su Bryan Cristante, grande protagonista con l'Atalanta quest'anno.

MILAN

Cosa serve: mercato in entrata praticamente bloccato, si cerca un'alternativa a Kessié; Dembelé il nome altisonante, Badelj e Jankto quelli plausibili.

Di troppo: Gomez in partenza direzione Boca Juniors, Antonelli piace alla Fiorentina e Paletta al Sassuolo; in uscita anche Locatelli (Spal e Fiorentina) e Josè Mauri, più difficile che possano lasciare Milanello Silva e Calhanoglu.

Il sogno: idea (per ora smentita dalla società) Arda Turan, esterno offensivo del Barcellona offerto al Milan dal suo agente, Ahmet Bolut.

Commenti
Ritratto di giovinap

giovinap

Mer, 03/01/2018 - 12:19

la juventus ha solo bisogno di ingaggiare "buoni arbitri" ma con il var la vedo dura !