Real Madrid pronto per la campagna acquisti: Serie A nel mirino?

Le “merengues”, che attendono di risolvere la situazione legata a Cristiano Ronaldo e Gareth Bale, preparano comunque l’assalto ai principali obiettivi di mercato, e l’Italia pare proprio una meta privilegiata

Dopo aver incamerato la tredicesima coppa dalle grandi orecchie, è tempo per il Real Madrid di occuparsi della programmazione per la prossima stagione, con un occhio di riguardo nei confronti di obiettivi che possano essere appetibili anche a lungo termine.

In attesa di definire ciò che accadrà a due dei pezzi più pregiati della rosa di Zinedine Zidane, allenatore confermatissimo (e come potrebbe esser altrimenti?), ovvero Cristiano Ronaldo e Gareth Bale, per il quale si è mosso il Manchester United di Mourinho pronto ad effettuare un’offerta a dir poco mostruosa, i Blancos si guardano intorno alla ricerca di rinforzi nei vari reparti.

Non è più un mistero, ormai, l’indiscrezione che riguarda Neymar, uno dei nomi più “caldi” che secondo il quotidiano “Marca” saranno al centro delle discussioni nella consueta riunione che viene convocata dai madridisti alla fine della stagione sportiva, nella quale saranno presenti il presidente, l’allenatore ed i principali dirigenti dell’area tecnica. L’attaccante brasiliano si è affrettato ieri a liquidare le voci insistenti con una dichiarazione piccata: “Io al Real Madrid? Sono cavolate, non vale la pena di parlarne. Adesso mi concentro solo sulla nazionale”. Ma che l’interesse nei suoi confronti da parte dei Blancos sia evidente non è più in discussione; resta comunque prima da sciogliere il nodo Ronaldo/Bale, dato che l’eventuale operazione in entrata del calciatore verdeoro è strettamente vincolata ad esso.

Per quanto riguarda l’attacco, gli altri nomi che circolano sono quelli di Mohamed Salah, protagonista di una stagione di altissimo livello a Liverpool e di Eden Hazard, che risulta però un obiettivo di difficile portata dato che il Chelsea non pare interessato ad intavolare alcuna trattativa in merito.

Secondo quanto riferito dai principali quotidiani iberici, tuttavia, sarebbe proprio il campionato italiano quello su cui le mire dei Blancos si stanno indirizzando nell’ultimo periodo, un interesse che pare riguardare tutti i reparti dello scacchiere.

In attacco il nome sulla bocca di tutti è quello di Paulo Dybala, classe ’93, un ottimo prospetto per la giovane età e un fuoriclasse su cui investire ad occhi chiusi, visto anche l’alto gradimento da parte dello stesso Zidane; protagonista di 3 stagioni ad altissimo livello, l’attaccante argentino sarebbe un profilo ideale su cui puntare non solo per il futuro più immediato. Quel che è certo è che i bianconeri non si priveranno del loro gioiello così facilmente, anche nel caso della scalata verso Icardi, che tanto rumore ha fatto negli ultimi giorni.

In porta Keylor Navas viene ritenuto non più affidabile e pare destinato ad esser messo in discussione: anche se si sono fatti i nomi di Courtois e di De Gea, il vero obiettivo del Real Madrid sarebbe il portiere giallorosso Alisson Becker, il cui nome inizia a diventare una costante. Un ostacolo per questa operazione, tuttavia, potrebbero essere gli elevati introiti ottenuti dai giallorossi nella scorsa edizione di Champions League, cosa che non renderebbe necessaria la cessione dell’estremo difensore, neppure dinanzi ad offerte decisamente consistenti.

Per la difesa i nomi più gettonati sono quello del terzino destro della Real Sociedad Alvaro Odriozola, con una clausola rescissoria di circa 40 milioni e quello del difensore centrale dell’Atletico Madrid Josè Gimenez, che potrebbe esser raggiungibile, però, solo ad una cifra decisamente elevata (la clausola è di 65 milioni di euro). Tuttavia, anche per il reparto arretrato le “merengues” avrebbero intenzione di pescare nel nostro campionato: due nomi particolarmente apprezzati e fatti seguire con attenzione da Zidane sono infatti quelli di Alessio Romagnoli del Milan e di Milan Skriniar dell’Inter, con una valutazione di mercato decisamente più bassa e dunque abbordabile rispetto a quella di Gimenez.

Commenti
Ritratto di risorgimento2015

risorgimento2015

Mar, 29/05/2018 - 18:28

Certo ; vengono a fare la spesa di cibi/mangiare. E ` una delle poche cose che siamo superiori alla Spagna(attualmente). Non certo per I calciatori sia stranieri che italiani (esistono calciatori italiani...decenti?)