Vincenzo Montella nuovo tecnico della Fiorentina: "Felice di tornare"

L'ex allenatore di Milan e Siviglia prende il posto di Stefano Pioli che si è dimesso martedì per alcune divergenze con la società viola. Montella è già a Firenze - "Felice di tornare qui" - e oggi dirigerà il primo allenamento della squadra

"Felice di essere tornato a Firenze? Se no non sarei qua, a Firenze ci torno sempre molto volentieri, anche per altri motivi". Vincenzo Montella, dopo le poco fortunate esperienze sulle panchine di Sampdoria, Milan e Siviglia, riparte dalla Fiorentina. Dopo il passo indietro di Stefano Pioli - che si era dimesso non tanto per l'ultima sconfitta casalinga contro il Frosinone quanto per alcune divergenze con la società viola - la dirigenza gigliata è corsa ai ripari trovando un accordo con Montella che giusto domenica sera, ospite a Sky Calcio Club, aveva smentito un suo possibile accordo con la Fiorentina. Ma gli eventi sono precipitati e il ribaltone in casa viola si è consumato in una manciata di giorni.

Subito dopo l'addio di Pioli, sembrava che il club dovesse affidare la panchina della prima squadra al tecnico della Primavera, Emiliano Bigica. Alla fine, però, il ds Corvino ha deciso di andare sul sicuro puntando su di un tecnico giovane ma già con una grande esperienza (anche internazionale). Non un volto nuovo a Firenze, visto che Montella ha già allenato la Fiorentina tra il 2012 e il 2015 lasciando un ottimo ricordo ai tifosi per il bel gioco che aveva saputo dare alla squadra, sfiorando la vittoria della Coppa Italia 2014 - sconfitta contro il Napoli - e la finale dell'Europa League 2013/2014.

Montella avrà il compito di traghettare la squadra fino al termine del campionato, in cui la Viola è attualmente al decimo posto. Piazzamento giudicato insufficiente dalla società, i cui rapporti difficili con Stefano Pioli hanno finito per distrarre la squadra. Ma il neo tecnico della Fiorentina avrà un grande obiettivo da raggiungere: la finale di Coppa Italia. La semifinale di andata contro l'Atalanta è finita 3-3, quella di ritorno si giocherà il 25 aprile a Bergamo. Un'occasione d'oro per provare a vincere un trofeo.

Segui già la nuova pagina Sport de ilGiornale.it?