Stazione Centrale, apre la sala per i passeggeri «in difficoltà»

Inaugurata la Sala blu al binario 4, aperta tutti i giorni dalle 7 alle 21 offre assistenza ai viaggiatori con disabilità o difficoltà motorie. Si possono richiedere orari e modalità di prenotazioni, sedia a rotelle, servizio di guida in stazione, accompagnamento al treno o all'uscita, servizio gratuito di portabagagli.

È stata inaugurata ieri la nuova Sala Blu in stazione Centrale dedicata e studiata per i passeggeri con ridotta mobilità. Aperto tutti i giorni dalle 7 alle 21 il nuovo spazio fornisce informazioni e assistenza in stazione alle persone con difficoltà motorie (sedia a rotelle, problemi agli arti o difficoltà di deambulazione), ai viaggiatori non vedenti/udenti o con disabilità visive/uditive, ad anziani e donne in gravidanza. Dove trovarla? La Sala Blu della Centrale è al binario 4.
La sala Blu non solo fornisce servizi in Centrale, ma coordina i servizi di assistenza in altre 27 stazioni (per prenotare SalaBlu.MILANO@rfi.it e al numero unico 199.30.30.60). Il network ferroviario nazionale comprende in totale 13 Sale Blu, i nuovi centri di organizzazione e riferimento per i viaggi in treno delle persone con disabilità o ridotta mobilità, e fornisce informazioni utili per usare al meglio il servizio: orari e modalità di prenotazioni, richiesta sedia a rotelle, servizio di guida in stazione, accompagnamento al treno o all'uscita; assistenza con carrelli elevatori per accedere e uscire dai treni, il servizio gratuito di portabagagli.
Le Sale Blu sono gestite da Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) che dal 2010, in applicazione del Regolamento sui «Diritti e obblighi dei passeggeri nel trasporto ferroviario», adottato dal Parlamento Europeo e dal Consiglio dell'Unione Europea, ha il ruolo di Station Manager (Gestore di stazione) e deve garantire l'accessibilità nelle stazioni ai passeggeri di tutte le Imprese ferroviarie, in partenza, transito e arrivo. L'assistenza è assicurata, 24 ore su 24, su tutto il territorio nazionale con un circuito di 252 stazioni gestite da 14 Sale Blu.
Tutte le stazioni ferroviarie stanno diventando sempre più accessibili: negli ultimi anni sono stati adeguati gli sportelli delle biglietterie in circa 270 stazioni e 340 impianti i servizi igienici, installati 580 ascensori, 160 piattaforme elevatrici e 170 rampe fisse per accessibilità ai binari dai sottopassaggi e dalle passerelle aeree, oltre 320 scale mobili e 50 tappeti mobili. Sono stati creati percorsi tattili per disabili visivi in circa 190 stazioni. A circa 350 marciapiedi di stazione è stata alzata l'altezza per l'ingresso e l'uscita a raso dai treni. Tutte le nuove stazioni, in fase di progettazione e realizzazione, disporranno di strutture per facilitare l'accesso alle persone a ridotta mobilità, in conformità alle norme nazionali ed europee.
«Oggi non presentiamo una sala, ma un progetto di sistema per i servizi alle persone con disabilità - ha detto l'ad di Fs Mauro Moretti - si tratta di un ambito in cui abbiamo fatto molto, ma in cui c'è molto ancora da fare». Ha invece ricordato la situazione in Lombardia l'assessore ai Trasporti Raffaele Cattaneo: «Nei nuovi treni del servizio regionale l'accessibilità è facilitata e sono state distribuite oltre 70mila tessere per l'utilizzo dei mezzi pubblici a persone disabili, si tratta di segnali importanti che vogliamo dare perché si arrivi a garantire a tutti la possibilità di muoversi liberamente». I servizi, dall'accompagnamento in stazione, alla messa a disposizione di sedie a rotelle e di carrelli elevatori per salire e scendere dai treni possono essere prenotati direttamente alla Sala Blu che si coordinerà con le altre stazioni, ma anche all'indirizzo internet SalaBlu.MILANO rfi.it e al numero unico 199.30.30.60