Uno studente su cinque abbandona e non riesce a conseguire un diploma

Resta alto il tasso di dispersione scolastica in Italia. Nel 2010 gli abbandoni prematuri sono stati pari al 18,8 secondo l'ultimo Rapporto Istat. La rivista Tuttoscuola invece registra come in cinque anni siano oltre 195.000 gli studenti che hanno lasciato il liceo.

In Italia troppi ragazzi non riescono neppure a conseguire un diploma. Resta molto alto infatti il tasso di dispersione scolastica nel nostro paese. Nel 2010 gli abbandoni prematuri sono stati pari al 18,8 mentre l'obiettivo minimo da raggiungere secondo il Piano nazionale di riforma era del 15 per cento. Obiettivo peraltro assai poco ambizioso se paragonato ai risultati ottenuti dai paesi del nordeuropa oramai prossimi alla soglia del 10 per cento. La media europea si aggira però intorno al 14,4 e l'Italia non è il fanalino di coda. Ci sono paesi come la Spagna che vantano il negativo primato del 30 per cento di abbandoni. Molto grave la situazione in Sicilia dove un quarto dei giovani arriva a stento alla terza media. Oltre il 23 per cento di abbandoni si registrano in Sardegna, Puglia e Campania. Vanno meglio le cose nel nord-est dove il tasso di dispersione è del 12 per cento. Daticomunque più ottimistici rispetto a quelli forniti contemporaneamente dalla rivista specializzata nel settore Tuttoscuola. La rivista sottolinea come la dispersione rigorosamente rilevata dal 2° Rapporto sulla base dei dati ufficiali pubblicati dal Miur è riferita soltanto al percorso negli istituti statali di istruzione secondaria superiore e non considera, quindi, l'eventuale passaggio dalla scuola statale a quella non statale o alla formazione professionale oppure all'apprendistato formativo. Il passaggio al percorso non statale però, precisa, è sicuramente poco rilevante visto che complessivamente la scuola secondaria superiore non statale accoglie soltanto il 7 per cento dell'intera popolazione scolastica degli istituti superiori e fa registrare incrementi molto modesti nelle classi successive a quelle del primo anno di corso. Tuttoscuola calcola che su oltre 190 mila studenti che lasciano la scuola statale, ben 120 mila risultano dopo anni senza un titolo di studio superiore alla terza media, e i dati sono confermati da Eurostat.
Lungo il ciclo degli istituti superiori dal primo al quinto anno abbandonano circa 190 mila studenti. Al termine dell'anno scolastico 2009/10 dei 616.645 studenti che nel 2005/06 erano iscritti al primo anno di corso ne erano rimasti iscritti soltanto 420.872. Dunque mancavano 195.773 ragazzi che avevano abbandonato la scuola statale, cioè il 31,75. Una cifra tanto elevata da essere messa in dubbio da esperti del settore. Le percentuali medie di abbandoni sono comunque man mano dimimuite dal 36,8 per cento calcolato per l'anno scolastico 1999/2000 fino al 31,7 dell'ultimo anno.