Tensioni Lega-M5S, aria di crisi: "Autonomia o Salvini fa saltare tutto"

Il governo alla prova del caso Diciotti e dell'autonomia. Ultimatum Lega: "O i grillini votano in settimana l'autonomia oppure..."

La Lega è preoccupata. Per due motivi: il primo, riguarda il caso Diciotti; il secondo, l'autonomia. In entrambi i casi la distanza tra il Carroccio e il M5S è siderale, troppa per due forze che dovrebbero governare insieme. Ma "tasse al Nord" e il "no" all'autorizzazione a procedere per Salvini sono due nervi scoperti che potrebbero far "saltare tutto" ben prima del termine naturale della legislatura.

Per ora Salvini si dice "tranquillo" e certo che il governo arriverà al 2023. Ma i problemi ci sono. Partiamo dal caso Diciotti. Se la base M5S dovesse decidere di dare l'autorizzazione a procedere per il ministro (il voto sarà lunedì) i guai sarebbero inevitabili. Ma anche si superasse questo scoglio (cosa probabile), resta quello dell'Autonomia. Il M5s sembra intenzionato ad annacquare la bozza raggiunta con Veneto, Lombardia e Emilia Romagna. Lo ha fatto capire Roberto Fico ("il Parlamento deve avere un ruolo centrale e non marginale") e lo ha confermato Luigi Di Maio ("Rispettiamo il voto del referendum, ma ovviamente il Parlamento dovrà essere parte attiva"). Senza contare che Virginia Raggi continua a insistere per inserire nel calderone anche più poteri per Roma Capitale.

Ecco perché dalla Lega è iniziato il pressing. Dopo la lite sulla Tav, ora rischia di aprirsi un nuovo fronte. Due motivi di scontro che potrebbero essere collegati e magari entrare a far parte di una trattativa: rivedere la Torino-Lione in cambio del via libera all'autonomia. Salvini, però, sembra convinto a non voler cedere a "richieste". "Questa volta andrà fino in fondo - fa sapere al Messaggero un alto dirigente del Carroccio - è deciso a far saltare tutto se entro una settimana i 5Stelle non avranno dato il via libera all' autonomia di Veneto e Lombardia. I patti sono patti e vanno rispettati...".

Far "saltare tutto" significa ovviamente far cadere il governo e, magari, andare ad elezioni anticipate. E i sondaggi, per ora, premiano la Lega. Non è un caso se il "Capitano" va ripetendo da giorni ai suoi militanti e dirigenti di "tenersi pronti".

Commenti

perseveranza

Sab, 16/02/2019 - 13:10

La questione autonomia è questione serissima e irrinunciabile. Uno stop giustificherebbe certamente la crisi di governo.

Ritratto di adl

adl

Sab, 16/02/2019 - 13:20

Se il parlamento deve essere escluso, allora è giusto un TUTTI A CASA, PANTALONE HA GIA' DATO. Per Roma capitata male, che non deve avere una sola lira, se non quelle che residuano dopo aver usato la mannaia nelle voragini delle municipalizzate, i fondi statali eventualmente già stanziati siano usati per accontentare i pastori sardi.E' il minimo che si possa fare in attesa che il FICOBOLDRINO tagli di qualche decina di milioni di € le spese del bilancio faraonico dei Montecitoriani pagati come 4 Putin.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Sab, 16/02/2019 - 13:36

Mi fa ridere Roberto Fico. Il ruolo del parlamento riguardo all'autonomia differenziata è ben specificato dalla Costituzione. Se al Sig. Fico la cosa non garba non fa altro che proporre una modifica alla Costituzione. In caso contrario il buon Fico la deve applicare e basta. Mi stupisco di una dichiarazione come quella che ha fatto di una stupidità ed una ignoranza inaudita da parte del presidente della Camera dei Deputati, mica presidente della bocciofila di Calolziocorte.

LupoSol

Sab, 16/02/2019 - 14:04

Se dovesse cadere il governo da una parte sarebbe una benedizione che così ci si libera di questa nefasta influenza grullina e con elezioni anticipate ci ritroviamo la Lega con più del doppio dei parlamentari, dall'altra sarebbe una sciagura perché Mozzarella non concederebbe MAI le elezioni anticipate proprio perché il solo pensiero di vedere certificato il doppio (o quasi triplo) consenso della Lega alle nuove elezioni gli fa venire l'orticaria. Ergo, si corre il serio rischio di ritrovarceli al governo insieme ai nostri cari (si fa per dire) piddini o peggio ancora un governo tecnico che annullerrebbe tutte le cose fatte da Salvini finora. Non si scappa purtroppo da questa situazione, occorre prima sgretolare il M5S come già sta succedendo fino al punto di avere il caos e una completa spaccatura di idee e di visioni fra i deputati M5S che a quel punto non è detto che votino compatti la fiducia ad un eventuale governo M5S+PD o tecnico.

paolo1944

Sab, 16/02/2019 - 14:07

Sì, elezioni subito, con le europee, e se Mattarellum non ci sta sfiducia in parlamento per lui. Basta con questi presidenti sinistrorsi e faziosissimi, hanno rovinato l'Italia, da Scalfaro in poi un disastro continuo. Unica speranza, fino a ottobre non si sopravvive.

QuebecAlfa

Sab, 16/02/2019 - 14:19

Entro la fine del mese di febbraio sua eccellenza il presidente Conte avvocato Giuseppe sarà dimissionario. Evento assolutamente certo. Ma ci si prepari per un nuovo e favoloso governo tecnico.

Ritratto di mina2612

mina2612

Sab, 16/02/2019 - 14:34

Ambedue, anzi tutti e tre, faranno carte false pur di mantenere la cadrega.

HARIES

Sab, 16/02/2019 - 14:36

Perbacco! Il Giornale ha il filo diretto con Montecitorio. Forse ha addirittura un ufficio stampa dentro ai palazzi. E magari c'è anche un reparto di consulenza diretta verso l'esecutivo. I vari giornalisti di questa testata dettano le linee guida per tizio, caio e sempronio. Uhmmm... che raffinatezza. Questa si che è informazione in tempo reale.

elpaso21

Sab, 16/02/2019 - 14:42

Fate la crisi e fate governare Berlusconi (magari come Premier).

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Sab, 16/02/2019 - 14:53

Mah.. Dott. Sallusti, pare che non passi giorno in cui il governo possa saltare, leggendo questo e altri quotidiani, media, quasi tutti schierati insieme, appassionatamente, contra gubernum..

maurizio-macold

Sab, 16/02/2019 - 15:07

Signor Maximilien1791 (13:36), trovo profondamente ingiusto che lei se la prenda con Fico o con altre figure dell'attuale governo. Sono tutte persone capitate li direi quasi "per caso", infatti il loro ruolo nella nostra societa' doveva essere ben diverso. Un ruolo molto, ma molto, a piu' basso livello. Invece un popolo tanto SOVRANO quanto IxxxxxxxE ha deciso diversamente, ed allora.... si salvi chi puo' !

Ritratto di pinox

pinox

Sab, 16/02/2019 - 15:33

e speriamo che salti tutto!!!! ma Salvini cosa crede di combinare con questi analfabeti economici ex falliti reclutati su internet????

INGVDI

Sab, 16/02/2019 - 15:36

Non farà saltare niente, ha ceduto su tutto, cederà anche sulle autonomie, il Salvini grillizzato. Dopo le elezioni europee, però: autonomia annacquata e via libera ai no-tav. Evviva i suoi fans!

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Sab, 16/02/2019 - 15:47

elpaso21 - 14:42 Scherza? Al massimo sottosegretario ai beni culturali con Sgarbi ministro: sarebbero la salvezza del nostro patrimonio nazionale invidiato da tutto il resto del mondo. In altri ministeri sarebbe un incubo....

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Sab, 16/02/2019 - 15:49

elpaso21 - 14:42 Scherza? Al massimo sottosegretario ai beni culturali con Sgarbi ministro: sarebbero la salvezza del nostro patrimonio nazionale invidiato da tutto il resto del mondo. In altri ministeri sarebbe un incubo...

Norberth

Sab, 16/02/2019 - 15:54

Poveri noi che governicchio di marionette .... genuflesso alla piovra Europa! Ora si ricomincia con la musica della "autonomia" secessionista? Ecco a voi, signore e signori, la vera e propria arma di distrazione di massa intanto che il Paese continua a essere invaso dalle truppe cammellate!!! Per gli Italiani non ha fatto nulla, sino ad ora solo chiacchiere. Benefici zero mentre permangono intatti tutti i misfatti di chi ha preceduto. Un Governo buono solo ad abbaiare, come ha giustamente scritto l'irraggiungibile Blondet.

Frenzy

Sab, 16/02/2019 - 15:57

Sempre più triste, quest'uomo. Avvizzito, senza più un'idea che non sia quella di stare affacciato come una comare inacidita alla finestra, a gufare i passanti. Ben misera fine...

elpaso21

Sab, 16/02/2019 - 16:03

Basta uno starnuto e "salta tutto".

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Sab, 16/02/2019 - 16:06

LupoSol 14:04...Certo.Come commento da sempre,questo "partito" è nato come un "ibrido",con "proteste" in parte "simil Lega"(20%),in parte "simil PD & soci di merende"(40%),in parte "simil nessuno"(40%),con "rappresentanti"(votati dalla "base")palesemente "stonati",e "inadeguati"...Sui temi "caldi":INVASIONE,EUROPA,ACCOGLIENZA,SICUREZZA,LAVORO,ECONOMIA,OPERE PUBBLICHE,FAMIGLIA,questa "base" è "velleitaria e anacronistica"!! Si ridurranno su base Nazionale ad un altrettanto "ibrido" del 18-20%!Con questo 18-20% rimasto,con una Lega trainante al 35% + un 5% di FdI,forse si riuscirà a fare qualche cosa di più di quello fatto sin d'ora!

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Sab, 16/02/2019 - 16:10

Salvini pensa Prima i DANE'ma dice PRIMA GLI ITALIANI!!!” dice Salvini ah ah ah lo slogan NASCONDE IL VERO CUORE LEGHISTA: Prima il Nord, Padroni in casa nostra, Roma Ladrona la Lega non perdona, Secessione, Padania, Padania Libera, I DANE’(i soldi) ...ecc e Matteo Salvini „Ci siamo rotti i cxxxxxxi dei giovani del Mezzo giorno, che vadano a fancxxo i giovani del Mezzogiorno! Al Sud non fanno un emerito cxxxo dalla mattina alla sera. Al di là di tutto, sono bellissimi paesaggi al Sud, il problema è la gente che ci abita. Sono così, loro ce l'hanno proprio dentro il cxxto di non fare un cxxxo dalla mattina alla sera, mentre noi siamo abituati a lavorare dalla mattina alla sera e ci tira un po' il cxxo.“...Salvini “la Padania viene prima fella mia laurea ***segue***

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Sab, 16/02/2019 - 16:14

Si chiedeva il federalismo ma si voleva lo SFEDERALISMO, si cambiano le parole e le carte in tavola ma l'animo profondo rimane quello, lo stesso, l'attac camento ai DANE’ ai SOLDI, ma se è giusta l'autonomia del/per tenersi i DANE’ per sé cioè per la Lombardia e il Veneto, perché non dovrebbe essere giusto, domani quella della provincia di Milano verso quella di Sondrio e quello della provincia di Verona verso quella di Rovigo...e poi perché NO, quello del quartiere del centro di Venezia verso quello di Marghera… e si arriva un po alla volta al proprio appartamento e poi solo a se stessi...io io io...solo nell'universo!

Ritratto di jasper

jasper

Sab, 16/02/2019 - 16:17

Non si capisce come sia ammissibile avere un Presidente della Repubblica eletto dal PD il partito che ormai non conta più nulla. Mattarella se fosse onesto, dovrebbe dimettersi. Lui con questo Governo non ha nulla in comune e in certo qual senso lui non è legittimato a rappresentare l'Italia e gli Italiani essendo uno di sinistra.

Ritratto di wilegio

wilegio

Sab, 16/02/2019 - 17:01

@Marcello.508 14:53 Già! Sembra che l'unico scopo nella vita di questo residuale partito berlusconiano (di cui Sallusti è solo il portavoce acritico) sia quello di far cadere un governo da loro stessi benedetto e autorizzato e di cui fa parte il loro principale e storico alleato. Quello che non si capisce bene è cosa si aspettino di ottenere gli "azzurri" da questa situazione. Pensano forse, realmente, di andarci loro al governo, magari comprando qualche parlamentare che si metta sul mercato? Preferiscono la troika ai grillini? O forse stanno remando per il loro vecchio amico pd?

mozzafiato

Sab, 16/02/2019 - 17:35

ZAGOVIAN (16,06) assolutamente e completamente d'accordo con te e con la tua analisi!Smettiamo di sognare e prendiamo il toro per le corna guardando in faccia la realta' e solo la realta'! Quello che affermi e'l'unica strada percorribile per cambiare l'Italia in assoluta serenita' senza chiedere il permesso ai vari Fico o di battista di turno !

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 16/02/2019 - 17:42

ho sempre detto che non sapete governare.Con Berlusconi questi casini non succedevano.

mozzafiato

Sab, 16/02/2019 - 17:45

Jasper (16,17) ...meraviglie della costituzione immutabilmente bxxxxxxa che ci hanno regalato i padri fondatori ! Aggiungendo a cio' la realta' dei nostri politici nati con uno strato di collante spalmato nel sedere dei pantaloni, ecco che la frittata e' servita ! In tema, hai per caso udito un alito da parte di mattarella a proposito delle ingiurie rivolte al popolo italiano in sede UE da parte del maistream della vergognosa governance che ci ha messo il cappio al collo ?! Silenzio assoluto ! Quindi, questa e'la suprema istituzione (nel caso partorita da renzi) che ci ritroviamo !

buri

Sab, 16/02/2019 - 18:07

sarebbe proprio il caso che Salvini staccasse la spina al governo se i grillini non smettono di ostacolare l'autonomia, spero che faccia proprio saltare tutto come ha detto

buri

Sab, 16/02/2019 - 18:17

sarebbe ora di fare saltare tutto, spero che Salvini non si rimangi quanto detto

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Sab, 16/02/2019 - 18:58

@jasper 16:17...questo è l'effetto della "più bella costituzione del mondo,nata,voluta RIGIDA,con l'OSSESSIONE del cambiamento!Il "Presidente" non è niente in confronto di tutto l'"ambaradam" istituzionale"(Magistratura Ordinaria,Marina,Esercito,Polizia,Aviazione,Corte dei Conti,Corte Costituzionale,Corte di Cassazione,Consulta,Tribunale dei Ministri,Tribunale del Riesame,TAR,Consiglio di Stato,etc.etc.),.. tutta la scuola,tutti gli Enti pubblici,la "stampa",tutto infarcito di "personaggi PD & soci di merende",che continuerà a remare contro il "sentito popolare attualizzato",per i prossimi 10-20-30 anni!!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 16/02/2019 - 19:23

Si attende prima il voto dei grillini lunedì. Poi si ricomporrà i ltutto oppure muoia Sansone con tutti i filistei.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Sab, 16/02/2019 - 19:37

wilegio - 17:01 Secondo me quello che lei afferma ha una ragione (sottintesa): Silvio pensava che Matteo lumbard non sarebbe riuscito ad accordarsi con M5s, invece le cose - come noto - sono andate diversamente. Dopodiche, secondo la promessa fatta da Silvio alla Merkel (frenare comunque un governo con tendenze sovraniste) remano quasi sempre contro. Certo, alcune proposte di M5s non le trovo molto convincenti (r.d.c., ostracismo a rendere alcune regioni pari a quelle a statuto speciale), la Tav che andrebbe ponderata meglio, investimenti, riforma giustizia al palo etc., tuttavia questo governo ha 5 anni di tempo per onorare il contratto. Troppo comodo farlo fuori dopo pochi mesi quando i predecessori han governato MALE per 7 anni.

Anonimo51

Sab, 16/02/2019 - 19:45

Se posso dare un suggerimento, prima di correre qualsiasi rischio di far precipitare tutto, si potrebbe attendere pazientemente ancora 3 mesi(intanto non cambia nulla) per le elezioni europee, dopo di che senza problemi si potrebbe far saltare il tavolo. Non sono uno stratega, ma si tratta di buon senso.

lavieenrose

Sab, 16/02/2019 - 20:17

ma va. salvy fintanto che berlusca gira attorno al 10% non molla manco morto. Il suo obiettivo non sono i 5 tollaroli, ma il cav che vuole distruggere per avere campo libero verso il suo dominio assoluto. E' un povero pataccaro e gli italiani presto se ne accorgeranno

Ritratto di Koerentia

Koerentia

Sab, 16/02/2019 - 20:44

Ahime' Salvini dovra' fare i salti mortali per reggere sino alle europee e finalmente poi andremmo ad elezioni... speriamo i danni siano rimediabili. L'autonomia verra' posticipata al dopo elezioni, troppi sono i voti in ballo.

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Sab, 16/02/2019 - 23:39

Mi sa proprio che qui salta tutto ... Nuove elezioni politiche, Presidente Mattarella, per favore nessun colpo di stato.

Ritratto di cicopico

cicopico

Dom, 17/02/2019 - 00:44

chi tocca autonomia,tocca la liberta.e sono del sud.

Holmert

Dom, 17/02/2019 - 08:45

Salvini deve al massimo tirare sino alle europee, poi deve smetterla di governare con questa pestilenza.Credo ne debba avere abbastanza, come ne abbiamo noi, che lo abbiamo votato. Se si continua a governare con questi mattacchioni dilettanti, noi tutti faremo una brutta fine.

Sabino GALLO

Dom, 17/02/2019 - 09:15

Il Governo di un Paese importante ( l'Italia è tale !) "deve fare le cose" che servono per assicurare un futuro sicuro ed adeguato ai propri cittadini ,che dovrebbero essere sufficientemente uniti! Non ha alcun senso "fare una cosa , in cambio di un'altra"!

VittorioMar

Dom, 17/02/2019 - 09:31

..il M3S...la LEGA e forse il PREMIER CONTE devono valutare le forze RESIDUE,se sufficienti ad andare AVANTI o di cedere tutto !! se DI MAIO si disfa di FICO..DI BATTISTA e loro sostenitori e se le forze rimanenti sono in grado di sostenere un GOVERNO,nel quale potrebbe ENTRARE A PIENO TITOLO FdI fino alle EUROPEE !!

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Dom, 17/02/2019 - 10:03

Holmert - 08:45 Le elezioni europee si svolgeranno a fine maggio p.v., ergo il tempo per mandare a casa il governo, ritornare alle elezioni non ci sarà. Così il P.d.R. avrà un buon motivo per non indirle e cercare un'alleanza diversa, es. M5s + Pd (derenzizzato) e sinistre radicali. Anche se i programmi sono del tutto differenti si invocherebbe il solito senso di responsabilità, si farebbe un comitato di salvezza nazionale in cui entrebbe l'immarcescibile Casini, si chiederebbe il sacrificio di avere un p.d.c. simil Monti ("fratello" Cottarelli ad es.) etc. etc. Lo stesso andazzo visto nel 2011 di tasse e mazzate varie da cui saranno esclusi i ricchi, il cui concetto è difficile (secondo il montian pensiero) da rendere reale, esaustivo.