Trasporto aereo, la Ue indaga su Star Alliance e One World

La Commissione Ue ha aperto due inchieste sulle alleanze Star Alliance
(Lufthansa, Air Canada, Continental e United ) e One World (British Airways, Iberia e American Airlines),
per presunte pratiche anticoncorrenziali sui voli transatlantici<br />

Bruxelles - La Commissione Ue ha aperto due inchieste sulle alleanze Star Alliance (Lufthansa, Air Canada, Continental e United ) e One World (British Airways, Iberia e American Airlines), per presunte pratiche anticoncorrenziali sui voli transatlantici.

La procedura avviata da Bruxelles non riguarda tutte le compagnie aeree di Star Alliance e Oneworld, ma solo alcune di esse. La prima inchiesta - spiega l’Antitrust Ue - è volta a fare chiarezza sugli accordi di cooperazione esistenti e quelli programmati tra alcuni membri o aspiranti membri di Star Alliance, vale a dire Air Canada, Continental, Lufthansa e United. La seconda inchiesta riguarda invece la proposta di cooperazione tra tre compagnie della alleanza Oneworld, vale a dire American Airlines, British Airways e Iberia.

In entrambe i casi la Commissione Ue sospetta che «il livello di cooperazione sia molto più esteso rispetto alla generale cooperazione esistente tra queste compagnie e le altre compagnie che appartengono alle due alleanze».

In particolare - spiega l’Antitrust Ue - le compagnie oggetto di indagine sarebbero sospettate di porre o di voler porre in atto «una gestione comune di orari, capacità di trasporto, prezzi e ricavi sulle rotte transatlantiche». Per Bruxelles queste intese «possono portare a restrizioni della concorrenza su alcune rotte transatlantiche», con danno per i consumatori, anche sul fronte del prezzo dei biglietti.