TuttoFood a Parigi per promuovere il grande evento 2019

Serata all'Ambasciata d'Italia con 300 aziende delle eccellenze agroalimentari made in Italy e operatori esteri. Fiera Milano hub di business e di sostegno all'export con iniziative che si tengono tutto l'anno. Il 14 novembre a Milano il Netcomm Focus Food

Capacità di fare sistema per sviluppare il made in Italy agroalimentare e di far crescere sempre di più Fiera Milano come hub internazionale delle eccellenze globali: TuttoFood, la grande manifestazione internazionale in calendario dal 6 al 9 maggio 2019, che guarda all’Italia e alla forza del suo export e delle eccellenze del settore, prosegue nella strategia di sostegno alle imprese italiane.
Ultima iniziativa: la serata di networking organizzata in collaborazione con Ice Agenzia presso l’Ambasciata d’Italia a Parigi che ha fatto incontrare circa 300 operatori in rappresentanza delle le piccole e medie imprese espressione della creatività e innovazione del food italiano, con esponenti esteri del settore. TuttoFood ha svviluppato infatti un modello di business che la pone come autorevole osservatorio sui più promettenti trend emergenti e un partner degli operatori a tutto campo durante tutto l’anno con la capacità di trasformare queste tendenze in opportunità di affari che si è rafforzata e consolidata nelle sei edizioni biennali.

Lo testimoniano i numeri: oltre 2.850 le aziende presenti con una crescita del 10% in termini di internazionalità nell’ultima edizione, che porta a oltre un quinto (21%) gli espositori internazionali da 40 Paesi, con in prima fila Spagna, Francia, Germania, Cina, Grecia, Paesi Bassi, Austria, Croazia, Slovenia e Sud Corea. Oltre 80.000 i visitatori professionali da 141 Paesi, in particolare da Spagna, Francia, Germania, Stati Uniti, Paesi Bassi, Regno Unito, Svizzera, Canada e Belgio, e il cui livello di soddisfazione, secondo una survey indipendente, è positivo per l’82,6%. Infine, più di 18.400 buyer altamente profilati dall’Italia e dal mondo: i buyer rappresentano al 69% importatori e distributori, per il 13% la Gdo, al 9% il food service, al 5% i negozi di specialità e al 4% l’e-commerce.

Una crescita costruita anche grazie alla grande attrattività di Milano, riconosciuta dopo Expo 2015 come una delle città trendsetter a livello mondiale per le nuove tendenze nel food e nel fuoricasa, e al presidio costante dei mercati nel biennio tra due edizioni, con percorsi di avvicinamento per valorizzare le opportunità dell’edizione successiva.

Tra le ultime iniziative messe in campo per rafforzare le occasioni di incontro tra domanda e offerta nell’ edizione 2019, il tavolo di lavoro per la promozione della pasta italiana nel mondo realizzato daFiera Milano con le associazioni di categoria Aidepi, Appafre e Appf, che ha debuttato il 20 settembre scorso con eventi e il convegno dedicato all’incontro e al confronto tra Ggdo e suppliers Retail Plaza by TuttoFood, che il 15 ottobre scorso ha approfondito il tema Cibo: territorio, servizi ed innovazione.

Il 14 novembre a Milano si terrà poi il Netcomm Focus Food, analisi delle opportunità di crescita offerte al settore dall’e-commerce e dalla trasformazione digitale mentre sono in programma altri appuntamenti alla distribuzione moderna e al segmento Seafood. Continua anche la partnership con Seeds&Chips, the global foodinnovation summit, punto di riferimento internazionale per la Food&AgTech, che si terrà a fieramilano in concomitanza con TuttoFood e coinvolgerà startup, aziende, università, istituzioni, investitori, acceleratori e incubatori, opinion leader e policy maker.

Altro grande evento fuorisalone sarà Milano Food City, la settimana del cibo di qualità con centinaia di iniziative in molte delle location più belle della città: nel 2019, in occasione delle celebrazioni per i 500 anni dalla morte di Leonardo, in programma dal 3 al 9 maggio e TuttoFood, co-promotore dell’iniziativa, contribuirà con un calendario di appuntamenti per far incontrare i produttori con cittadini, turisti e foodies.

Informazioni: www.tuttofood.it, @TuttoFoodMilano

Commenti

cir

Lun, 22/10/2018 - 16:47

e smetterla di fare queste stupidaggini ??? la vera cucina e' una cosa che non si addice agli industriali del cibo. Cosi come il vino buono e genuino ha nulla a che spartire con i sommelier !!

qwewqww

Mar, 23/10/2018 - 10:57

Bene bene, avanti così, ottima iniziativa per promuovere le eccellenze italiane all'estero nonostante gli invidiosi interni e esterni, che vorrebbero sottrarre all'Italia una parte di questo business.