Al Dal Verme torna la musica contemporanea con "Koinè"

Secondo concerto della rassegna in programma venerdì 19 febbraio nella sala di via San Giovanni sul Muro

Venerdì 19 febbraio (ore 21) appuntamento al Teatro Dal Verme di Milano con il secondo concerto della rassegna di contemporanea "Koinè", direttore Mario Formenti, voce solista Valentina Valente, mdi ensemble (info: 02-87905, wwwdalverme.org). Il concerto propone musiche di tre giovani talenti, i francesi Christophe Bertrand e Dominique Delahoche, e l'italiano Marco Momi. Bertrand è autore di una musica scintillante ed estroversa, mentre la poetica di Delahoche si può definire neo-espressionista, ricca di spunti emozionali talvolta violenti ma sempre eccellentemente gestiti da un già sapiente artigianato. Momi, invece, raffinato distillatore di rare sonorità, sembrerebbe ispirarsi ad un universo poetico lackenmanniano; gli esiti della sua ricerca linguistica e poetica sono stupefacenti per l'icasticità radicale del segno e del suono a cui esso corrisponde.
mdi ensemble, nasce nel 2002 dall'idea di sei giovani musicisti milanesi di contribuire alla diffusione e alla valorizzazione della musica contemporanea in Italia e all'estero. Fin dagli esordi l'ensemble si è dedicato allo studio di un repertorio comprendente, oltre i lavori dei grandi nomi della musica contemporanea e del secolo appena trascorso, musiche di compositori emergenti nel panorama internazionale, proponendo anche prime esecuzioni italiane e mondiali. La prima produzione discografica, con musiche di Stefano Gervasoni, è stata pubblicata da Aeon Paris e ha ottenuto il riconoscimento "Coup de coeur - musique contemporaine 2009" conferitogli dall'Accademia Charles Cros. E' in preparazione un secondo cd che uscirà nella primavera del 2010 per la collana "Ricordi Oggi" dedicato alla musica di Emanuele Casale, in collaborazione con Edizioni Ricordi.
Marino Formenti, direttore d'orchestra, è nato a Milano, ha studiato pianoforte, composizione e direzione d'orchestra a Milano, Stoccarda e Vienna, dove vive attualmente. Viene considerato tra i più importanti interpreti nel mondo della musica contemporanea, ma il suo interesse di interprete si estende al ripensamento del repertorio classico e romantico, fino alle composizioni di Machaut e Desprez, e soprattutto. Si è esibito nei maggiori Festival e istituzioni concertistiche mondiali. E' vincitore del Belmont-Award 2009 della Forberg-Schneider-Stiftung di Monaco per i suoi meriti nel campo della musica contemporanea.
Valentina Valente, acclamata prima interprete italiana di Lulu di Alban Berg all'Opéra de Wallonie di Liège, poi al Massimo di Palermo e all'Opera di Frankfurt. Allieva di Elio Battaglia, è vincitrice del prestigioso Premio Mozart al X Concorso Internazionale di Canto Belvedere di Vienna nel 1991 e Primo Premio nel 1992 al Concorso Internazionale J. Gayarre di Pamplona. È ospite dei maggiori teatri italiani e internazionali. Valentina Valente è stata Presidente della giuria del Concorso Internazionale della Romanza da Salotto "Tirindelli" 2006 a Conegliano. Laureata in Lingua e Letteratura tedesca, dal 2006 insegna repertorio liederistico per duo canto/piano all'Accademia di Musica di Pinerolo.