Ecco lo studio che inchioda la centrale dei De Benedetti

La svolta nell'indagine dal report dei consulenti ingaggiati dai pm sui morti da inquinamento nell'impianto di Vado Ligure. Oggi il dossier su Panorama

Leggi il testo della sentenza del Tribunale di Milano n 8289/2017 che ha giudicato diffamatorio il presente articolo

Ecco le carte in mano alla procura della Repubblica di Savona, la consulenza dei tre periti che ha convinto il procuratore Francantonio Granero a rompere gli indugi. «Possiamo addebitare con certezza alle emissioni della centrale a carbone di Vado Ligure circa 450 vittime», ha detto l'altro giorno il magistrato abbandonando la tradizionale cautela degli inquirenti. «Senza la centrale quelle persone sarebbero ancora vive», ha aggiunto con un tono che non ammette repliche.
Granero ha ricevuto la consulenza lo scorso giugno. In base a questa perizia sono stati indagati per disastro ambientale tre dirigenti della Tirreno Power, società proprietaria dell'impianto dal 2002. La Tirreno Power è partecipata al 39 per cento da Sorgenia (gruppo De Benedetti) che fu azionista di maggioranza dal 2007 al 2011. Ed è soprattutto a questi anni che si riferiscono le analisi degli esperti, rivelate dal numero di Panorama oggi in edicola. Un secondo troncone di indagini, contro ignoti, ipotizza il reato di omicidio colposo. I consulenti della procura ligure (Paolo Crosignani, ex direttore dell'Unità di epidemiologia ambientale dell'Istituto dei tumori di Milano; Paolo Franceschi, pneumologo dell'ospedale di Savona; Stefano Scarselli, esperto di inquinamento ambientale) hanno condotto due indagini parallele durate un anno e mezzo. Dapprima hanno redatto una mappa delle zone a rischio: in base a correnti, rilievi montuosi, venti, è stato studiato come ricadono al suolo le emissioni delle ciminiere di Vado Ligure. In questa «zona rossa» tra il 2000 e il 2007 sono morte 253 persone per patologie cardiache e 102 per malattie respiratorie più della media. Inoltre, tra il 2005 e il 2012 sono stati registrati, in più rispetto al normale, 1.675 ricoveri per patologie respiratorie e asma tra gli adulti e 447 tra i bambini.
La seconda mappa del rischio è stata definita in base alle analisi sui licheni collocati in 40 stazioni ambientali: organismi sensibili all'inquinamento atmosferico di cui assorbono le sostanze. Lo studio della presenza di cadmio, prodotto dalla combustione del carbone, ha permesso di stabilire che le esalazioni della centrale di Vado Ligure hanno una ricaduta più estesa rispetto alla semplice mappa geografica. Con questa seconda rilevazione sul campo, i bambini ricoverati per malattie respiratorie salgono da 353 a 457 e quelli affetti da asma da 94 a 129: complessivamente dal 2005 al 2012 i casi in eccesso rispetto al normale sono di 586 bambini e 2097 adulti. Cresce purtroppo anche il numero di morti: 330 per patologie cardiache e 92 per patologie respiratorie. A questa tragica contabilità potrebbe aggiungersi un aumento di decessi per tumori causati dai fumi della Tirreno Power; ma i consulenti della procura non hanno affrontato questo aspetto perché il legame tra tumori ed emissioni inquinanti non è stretto come per le patologie respiratorie e cardiache.
La Tirreno Power però contrattacca. L'azienda nell'esprimere «sconcerto» per le parole dei pm e annuncia la presentazione di una contro-memoria. La centrale di Vado Ligure fu ceduta nel 2002 dall'Enel a una cordata guidata dalla Cir di De Benedetti in base alla liberalizzazione del settore energetico voluto dal ministro dello Sviluppo economico Pier Luigi Bersani. I giornali dell'epoca esaltarono la lungimiranza dell'Ingegnere, pioniere degli investimenti nell'energia privatizzata. Tra il 2004 e il 2011 la Tirreno Power macinò utili; il bilancio 2012, presentato nel giugno 2013, registra invece una perdita di 159 milioni.

Commenti

Massimo Bocci

Gio, 20/02/2014 - 14:52

Cosa volete che sia per un Svizzero FALLITO!!! N.1 PD, di 400 morti ammazzati Power, lui ha compagnucci monocratici di REGIME, il bancomat, dunque anche questa ennesima quisquilia di regime, finirà come le altre in una MAGNATA, TRA COMPAGNUCCI......... COOP!!!!

Libertà75

Gio, 20/02/2014 - 14:55

la colpa è di Berlusconi, lui era primo ministro e non poteva non sapere che una fabbrica del genere inquinasse e quindi uccidesse... De Benedetti è innocente, non avrebbe mai fatto nulla di male se non dietro ad errate indicazioni legislative del Cavaliere Nero

Ritratto di EdyLampadina

EdyLampadina

Gio, 20/02/2014 - 15:01

Verrà insabbiato tutto?

Ritratto di Giuseppe.EFC

Giuseppe.EFC

Gio, 20/02/2014 - 15:01

Già già. Però oggi i giornali titolavano che per la centrale di Vado mancano le prove. Intendiamoci: se invece di De Benedetti si trattasse di Berlusconi, questo non fermerebbe la stampa dal fare titoloni in prima pagina. la morale è sempre la stessa: se sei di sinistra, e sei la prima tessera del PD, sei colpevole solo dopo 3 gradi di giudizio - ammesso che tu riesca a trovare i giudici con tanto fegato da condannarti e rovinarsi così l'esistenza per sempre. Ma anche dopo la condanna, sei innocente e mal giudicato - De Benedetti è stato condannato per il crack del Ambrosiano, ma nessuno a sinistra prova piacere nel ricordarlo. Un uomo onesto, sensibile, un grande imprenditore - che ha sulla coscienza 400 vittime. Ah, no, scusate: mancano le prove. Speriamo che tanto basti ai morti per risucitare ed agli ammalati per guarire

glasnost

Gio, 20/02/2014 - 15:07

Lasciate perdere giornalisti del giornale. Tanto il DeBenedetti riuscirà a fare in modo che la Magistratura italiana affossi tutto. Anzi magari a far indagare Berlusconi perché ha pubblicato sui suoi giornali la notizia (ricordate : abbiamo una banca). Sopratutto ora che è riuscito a mettere al soldo anche "il nuovo che avanza".

Rossana Rossi

Gio, 20/02/2014 - 15:19

Tranquilli.....è meno grave far 400 morti che avere la Ruby a cena...........

roseg

Gio, 20/02/2014 - 15:22

Inquisito debenedetti? Ma non sia mai,ma coca dite sono solo ragazzate,L'ingegnere grande pioniere grande lungimiranza.

gianni.g699

Gio, 20/02/2014 - 15:38

PS perché non lo mandano in soggiorno obbligato a 50 mt dalla sua cara e pulita centrale ??? e poi vediamo quanto e come campa !!!

pupism

Gio, 20/02/2014 - 15:54

Questo lo protegge la magistratura. Basta guardare la differenza tra L'Ilva di Taranto e questa centrale....Ci sono procure e procure....

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Gio, 20/02/2014 - 15:55

Vediamo, fino a quanto dureranno le indaggini, prima che questo procuratore della Repubblica Francantonio Granero, sará trasferito nei boschi della sila Calabrese?!É se un assessore Aquilano del PDPCI dichiara che la Giustizia Italiana non fará mai niente contro di lui, perche lui é del PDPCI! FIGURAMOCI SE QUALCHE GIUDICE PUNIRÁ CARLO DEBENEDETTI; GALEONE DEL PDPCI PER I 450 MORTI CAUSATI DALLA SUA FABBRICA?!.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Gio, 20/02/2014 - 16:04

Ú; MARRONNÁ SÚL 7 CUMMEN´T É I KOMUNISTRONZI DOVE SONO FINITI?; QUI SI PARLA DI 450 MORTI É I KOMUNISTRONZI COME AL SOLITO SONO TUTTI SPARITI NELLE LORO FOGNE?; É SI! QUI NON CÉ LA RUBY É NON CÉ LA D;ADDARIO! QUI CI SONO 450 MORTI CHE RECLAMANO VENDETTA; É PER I KOMUNISTRONZI QUESTI MORTI NON VALGONO NEPPURE UN COMMENTO DA PARTE LORO?!; MA CHE VERMI SCHIFOSI DEVONO ESSERE CHI GETTA FANGO SU BERLUSCONI SE LUI DÁ FESTE CON GLI AMICI; E NON CRITICANO IL LORO PADRONE QUANDO QUESTI HA LE MANI CHE GRONDANO DEL SANGUE DI 450 INNOCENTI?; MA CHE BELLA SUPERIORITA MORALE HANNO I KOMUNISTRONZI!.

Triatec

Gio, 20/02/2014 - 16:31

Va bene.. avrà anche causato 400 morti, ma non ha mai partecipato al bunga bunga, quindi è innocente. La magistratura in Italia non può occuparsi di 400 morti, nemmeno del morto e ai miliardi spariti al MPSiena, figuriamoci se ha tempo per pensare a Penati, è troppo indaffarata con i partecipanti al bunga bunga, a cene eleganti con verifica degli invitati, le olgettine, la compra vendita di senatori.... ecc. ecc.

Triatec

Gio, 20/02/2014 - 16:35

Lo Svizzero fallito è quello che, con l'approvazione di Napolitano, ha dato indicazioni a Renzi di formare il governo. Come può temere qualcosa?

antorno

Gio, 20/02/2014 - 16:36

Regola n.1 : "Non esiste ciò che non è comunicato" Quindi,decisivo controllare i Media. Questa brutta storia,non fa "notizia" su gran parte dei media

GENIUZZO

Gio, 20/02/2014 - 16:48

AMICI, ricordate che l'indagine di che trattasi riguarda in n° 1 dell'Ex Olivetti(chiedere al riguardo agli abitanti di Ivrea)ed attuale possessore della tessera n° 1 del "glorioso" Partito Democratico, oltre che sponsor dell'attuale Premier Renzi. Quindi di che stiamo parlando? Vedrete! Sara' messo tutto a tecere, come ormai succede da piu' anni in questa povera Italia, quando ad essere indagati sono politici di sinistra. ZIG

Ritratto di Ezechiele lupo

Ezechiele lupo

Gio, 20/02/2014 - 16:49

Dovrà cedere l'Espresso per pagare le famiglie e forse non basterà e dovrà dar via anche Repubblica.

Ritratto di Ezechiele lupo

Ezechiele lupo

Gio, 20/02/2014 - 16:56

Caro Antorno, veramente lei pensa che una notizia del genere possa essere falsa ? Ci sono pure le testimonianze di una Procura ! E lo sa perché ha poco risalto ? I maggiori ( per modo di dire ) giornali sono diretti da comunisti e comunistelli. E tra lupi non ci si azzanna.

Vero_liberista

Gio, 20/02/2014 - 16:59

Certo che a leggere i commenti dei sinistri ho la prova del concetto della doppia morale da loro applicato in modo scientifico: Tutti a urlare con la bava alla bocca sul "pregiudicato" Berlusconi, ma perfettamente a loro agio nel sostenere 1) o un partito dove la tessera n. 1 è di un assassino (Carlo De Benedetti accusato con prove scientifiche inoppugnabili del reato di omicidio colposo plurimo. 2) o un partito il cui leader è un assassino (Grillo riconisciuto come causa di un omicidio colposo, con sentenza passata in giudicato) e 3) o un partito (SEL) il cui leader ha fatto carriera speculando sulla salute dei cittadini e salvato da una giugice amica di famiglia e guardacaso grazie a quel salvataggio il centrosinistra ha potuto vincere le elezioni nel 2013 e farsi eleggere per due volte il premier grazie al premio di maggioranza alla camera con fattivo sostegno di Giorgio Napolitano , comunista staliniano non pentito. Ma per i sinistri i presunti problemi sono 1) un'evasione fiscale inesistente (come provato carte alla mano da una sterminata serie di testimoni in tutto il mondo guardacaso non ammessi dal tribunale di Milano per costruire la sua verità giudiziaria di comodo, ovviamente tutelando in questo modo il PD e quindi la salvaguardia dei loro scandalosi privilegi e potere di interdizione nella vita politica nazionale, a proposito di conflitto di interessi). Un apresunta e mai provata scopata di Berlusconi con una minorenne, mente andavano benissimo ed erano normali e complensibili le scopate di Bill Clinton nella sala ovale della casa bianca. Conlusione: dovunque sia o vasa la sinitra, io starò sempre accoratamente dall'altra parte, per non dover mai dire a mia figlia, guardandola negli occhi, che io sostendo non un presunto evasore o un presunto prombatore ma dei certi e sicuri assassini. Saluti

bruna.amorosi

Gio, 20/02/2014 - 17:38

x VERO_liberista no per i kompagni l'unica cosa che non gli devi toccare sono i soldi .manderebbeo anche i loro nipoti a morire li intorno purchè gli diano i soldi .tanto lo hai visto che loro stanno dietro a chi si comporta da uomo e fa il suo dovere amare normalmente x loro no diventano anche gay ma ..non toccategli i soldi .

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 20/02/2014 - 18:30

avete visto la faccia? una faccia da galera, una faccia da mafioso... di uno che se ne intende di manette ai polsi :-)

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 20/02/2014 - 19:25

Tanto compagno giudice non lo tocca, e' troppo occupato, sta preparando la lista dei ministri.

Sferrazza

Gio, 20/02/2014 - 19:39

De Benedetti,Ma dove sono finiti il popolo Viola gli intellettuali "Sinistri",il popolo culturalmente e moralmente"Superiori". Ipocriti

timoty martin

Gio, 20/02/2014 - 22:06

Evidentemente quel fuggiastro all'estero, se ne frega dei morti Italiani, pensa solo ad assicurarsi appoggi ed incrementare ancora i suo soldoni. Speriamo che tra breve inchiodino anche lui, sarebbe ora.

nurra94

Gio, 20/02/2014 - 22:26

Sono spariti i comunisti da questo blog, io spero che spariscano definitivamente da tutti i blog del Giornale, e vadano a cantarsele e suonarsele nei loro giornali di riferimento. Quando ci sono argomenti che li tocca da vicino, loro spariscono, come i topi quando la nave affonda, vero pinux3, vero xgerico e tanti altri che godono, quando si parla di Ruby o della sentenza Esposito. Vengono fuori come i funghi. Ora l'argomento riguarda la tessera numero 1 del PD, e loro non ci degnano di un loro forbito parere. I tuttologhi komunisti, non hanno parole. Speriamo che i magistrati di Savona, abbiano i calzini celesti, come quello che ha preteso dalla Mondadori 700.000.000 milioni circa, poi ridotti, bontà di un altro Magistrato a circa 500.000.000 milioni. Quanto vale il disastro ecologico, con un numero imprecisato di morti, causati dalla centrale elettrica di Vado Ligure, in cui DE Benedetti è azionista con una quota consistente. Sono sicuro, che lui troverà Magistrati che non portano calzini celesti e quindi la farà franca, staremmo a vedere!!!!!!

Ritratto di giubra63

giubra63

Ven, 21/02/2014 - 00:51

Il giornalista Stefano Filippi scrice: "La Tirreno Power però contrattacca. L'azienda nell'esprimere «sconcerto» per le parole dei pm e annuncia la presentazione di una contro-memoria. La centrale di Vado Ligure fu ceduta nel 2002 dall'Enel a una cordata guidata dalla Cir di De Benedetti in base alla liberalizzazione del settore energetico voluto dal ministro dello Sviluppo economico Pier Luigi Bersani." Qui sta tutto il conflitto d'interessi della sinistra dal 1996 ad oggi, il padrone de benedetti mette su prodi che nomina bersani il quale vara leggi per il suo padrone, de benedetti tessera n.1 del pd!

Ritratto di giubra63

giubra63

Ven, 21/02/2014 - 00:54

x Vero_liberista Gio, 20/02/2014 - 16:59: complimenti, le mie stesse opinioni a riguardo della sinsitra e del duo-polpottiano-grillino.