Cronache
Padova, straniero chiede elemosina a 60enne e scappa con 40 euro
Cronache
Senigallia, molestie, fuga e botte a militari: macedone subito fuori
Cronache
De Magistris su OpenArms: "Governo sadico e disumano, processo"
Bergamo, morsi e graffi ad agente in treno: fermata nigeriana incinta
Furbetti romeni rubano pin bancomat: arrestati
Parma, aggrediti agenti accorsi per sedare rissa: arrestato iracheno

Viaggio a Morsano, il paese dove nessuno (per ora) vuole fare il vigile

MORSANO AL TAGLIAMENTO - Ci avevano fatto credere che strada e marciapiede fossero un tutt'uno, che distinguere le auto in movimento da quelle parcheggiate in divieto di sosta sarebbe stato impossibile, che le strisce pedonali scomparissero sotto le gomme di un trattore dimenticato da Dio e che i conducenti sfrecciassero come in un gran premio di Formula 1. Ci avevano fatto credere tutto questo, alcuni colleghi di un quotidiano locale friulano. Ma se parlare di anarchia ci sembra esagerato, una cosa è certa: chi lascia la macchina dove non deve non troverà al suo ritorno il più detestato dei volantini infilato tra il parabrezza e il tergicristalli, perché qui a Morsano al Tagliamento, paesino di neppure tremila anime in provincia di Pordenone dove la flemma regna sovrana, di un vigile non vi è nemmeno l'ombra.

Calendario eventi