Cronache
Abusa sessualmente della nipote 13enne quando la mamma non c'è: fermato zio-orco
Milano
Accoltellati durante una rissa tra stranieri: feriti due giovani egiziani
Mondo
Nca scopre giro di pedopornografia: donna pagata oltre 2mila sterline per stuprare bambina
Razzi, bombe carte e pietre: attacco No Tav agli agenti
Espulso dall'Italia, l'integralista si pente: "Voglio cambiare, tornerò"
A volto coperto cacciano pusher stranieri da quartiere, l'opinione si divide: indagini

Sanità, Giulia Grillo: “In Calabria stiamo riportando lo Stato dove non c’era”

"In Calabria il punteggio sui Livelli Essenziali di Assistenza e' sceso rispetto al 2014, la Regione e' riuscita nel miracolo negativo di erogare servizi peggiori ma spendendo di piu', con un disavanzo che nel 2018 e' salito a 160 milioni di euro". Lo ha detto la ministra della Salute, Giulia Grillo, in una diretta Facebook in cui si e' detta "molto arrabbiata" per la decisione del presidente della Regione, Mario Oliverio, di convocare una riunione di giunta per la nomina dei vertici delle aziende sanitarie, senza pero' concordarle con il commissario e il subcommissario nominati dal Governo nazionale. "Non e' possibile spremere la sanita' come un bancomat. Non posso accettare questa decisione di Oliverio, i cittadini calabresi sono italiani. Siamo un popolo unito, io ho nominato i commissari per un cambiamento, se Oliverio non vuole i commissari li possiamo pure togliere, ma poi i cittadini devono sapere che la sanita' non migliora per responsabilita' sua. Se oggi nomina i vertici mi dichiara guerra, io non sono un ministro che scalda la sedia, Oliverio si deve prendere la responsabilita' di fare una cosa altamente negativa contro la sua sanita'. Sono molto arrabbiata e spero che qualcosa cambi" / Facebook Giulia Grillo
Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev