Politica
De Luca: "Abbiamo ripreso i vizi della vecchia Italia, è deprimente"
Politica
Salvini: "Ora Conte dice che bisogna bloccare gli sbarchi... un genio"
Cronache
Lampedusa, i migranti salgono sulla nave quarantena
Mara Venier cade di nuovo: "Poteva andare peggio, mi devo far benedire"
Le frecce tricolori volano nel cielo di Genova
Il taglio del nastro del nuovo Ponte di Genova

Sanità, Giulia Grillo: “In Calabria stiamo riportando lo Stato dove non c’era”

"In Calabria il punteggio sui Livelli Essenziali di Assistenza e' sceso rispetto al 2014, la Regione e' riuscita nel miracolo negativo di erogare servizi peggiori ma spendendo di piu', con un disavanzo che nel 2018 e' salito a 160 milioni di euro". Lo ha detto la ministra della Salute, Giulia Grillo, in una diretta Facebook in cui si e' detta "molto arrabbiata" per la decisione del presidente della Regione, Mario Oliverio, di convocare una riunione di giunta per la nomina dei vertici delle aziende sanitarie, senza pero' concordarle con il commissario e il subcommissario nominati dal Governo nazionale. "Non e' possibile spremere la sanita' come un bancomat. Non posso accettare questa decisione di Oliverio, i cittadini calabresi sono italiani. Siamo un popolo unito, io ho nominato i commissari per un cambiamento, se Oliverio non vuole i commissari li possiamo pure togliere, ma poi i cittadini devono sapere che la sanita' non migliora per responsabilita' sua. Se oggi nomina i vertici mi dichiara guerra, io non sono un ministro che scalda la sedia, Oliverio si deve prendere la responsabilita' di fare una cosa altamente negativa contro la sua sanita'. Sono molto arrabbiata e spero che qualcosa cambi" / Facebook Giulia Grillo
Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev