Aerei, cambio di trotta: ecco tutte le regole per viaggiare

Secondo il nuovo Dpcm, dal 15 luglio sarà possibile salire a bordo dell'aereo con il trolley e lasciarlo nella cappelleria, diversamente da come era stato decretato lo scorso 26 giugno

Ci sono tante e nuove novità per chi si mette in viaggio nei prossimi giorni, e in questo periodo in cui il virus ancora non smettere di correre veloce nel nostro paese. Come è stato riportato da Il Corriere, da domani, 15 luglio, sarà possibile salire in aereo portando con sé il trolley, per lasciarlo nella cappelleria sopra il posto assegnato. Una novità che, secondo le prime indiscrezioni, sarà eliminata nel prossimo Dpcm. Il divieto di portare i trolley sul veicolo era stato imposto lo scorso 26 giugno, secondo il quale in aereo era possibile imbarcare solo una borsa piccola che poteva essere lasciata sotto il proprio sedile. Tutto il resto, finiva nella stiva. Ora dalla mezzanotte e con il nuovo decreto, l’obbligo dovrebbe cadere definitivamente.

L’Enac a fine giugno aveva comunicato il tanto criticato divieto, affermando che ai "passeggeri in volo è consentito solo portare bagagli di piccole dimensioni tali da essere posizionati sotto il sedile di fronte al passeggero perché, per ragioni sanitarie, non è consentito l’uso delle cappelliere". Ora con l’arrivo del nuovo Dpcm, l’obbligo finirà nel dimenticatoio delegando però alle compagnie aeree di rimodulare la regola imposta dal governo. Infatti, il trolley potrà salire a bordo, ma in caso di estremo affollamento, il gestore potrà stabile il tipo di bagaglio che dovrà essere imbarcato.

Inoltre, se ci saranno indumenti che non vengono indossati, ci sarà l’obbligo di custodirli in buste sterilizzate e "messe a disposizione della compagnia". Una scelta che si sposa con le normative per chi si reca in palestra e dal parrucchiere. Essendo poi un luogo chiuso, ovviamente, è obbligatorio l’uso della mascherina.

Oltre ai trolley, il nuovo decreto si focalizza non solo per i viaggi in aereo ma anche per quelli che scelgono di spostarsi in treno. Secondo i dati che sono stati elaborati dal Ministero dei Trasporti e guidato da Paola De Micheli, resta l’obbligo di sedere su poltrone alternate, ma se i posti sono in fila verticale non sarà rispettata la distanza di un metro. E poi dovrà essere garantito un nuovo sistema di aereazione del tutto rinnovato. Obblighi, per i trolley e per i viaggi in treno, che saranno confermati solo se non ci sarà un rifiuto da parte del Ministro della Salute. E oltre ai viaggi, ci sono disposizione anche per le mascherine all’aperto, sagre e convegni. Dunque, in Lombardia si prevede che il dispositivo di sicurezza per le vie aeree non sarà più obbligatorio all’aperto. Solo in luoghi chiusi e dove non è previsto il distanziamento di almeno un metro. Salta l’apertura delle discoteche e lo svolgimento sagre e convegni che, per ora, saranno rinviati di due settimane. Dove però l’indice di contagio è vicino lo zero, le regioni sono libere di organizzare la riapertura.

E dopo la firma del nuovo decreto che, di fatto, mette in discussione quanto è stato deciso in precedenza, si dovrà anche decretare la proroga dello stato di emergenza, in scadenza il prossimo 31 luglio.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Soloistic69

Soloistic69

Mar, 14/07/2020 - 14:16

Quante cretinate per il FUFFAVIRUS...

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 14/07/2020 - 16:37

Cosa vuol dire quel "cambio di trotta" nel titolo!!! AUGH.

iciuccia

Mar, 14/07/2020 - 17:56

Siamo a gli allucinogeniiiiiii !!!!! Svegliamoci o ci faranno impazzire !!!!