Curva dei contagi in discesa, ma ancora alti i nuovi decessi

Stabili i contagi a quota 25mila nel bollettino del 25 novembre. Netta discesa del tasso di positività. In lieve calo anche i decessi

Sono 25.853 i nuovi contagi di martedì 25 novembre, a fronte di 230.007 tamponi effettuati in 24 ore. Mentre i morti sono 722. Ieri i contagi sono stati 23.232 su 189mila tamponi, i morti 853. In netto calo a 11,2% il rapporto positivi/tamponi. Le terapie intensive aumentano di 32 unità (in totale sono 3.848). I ricoveri nei reparti Covid scendono di 264. I guariti-dimessi nelle ultime 24 ore sono 31.819. In Lombardia 5.173 nuovi casi, in Piemonte 2.878 e in Campania 2.815.

FRIULI VENEZIA GIULIA

ggi in Friuli Venezia Giulia sono stati rilevati 696 nuovi contagi (il 10,07 per cento dei 6.910 tamponi eseguiti) e 16 decessi da Covid-19. Delle nuove positività odierne 55 afferiscono a test pregressi eseguiti in laboratori privati dal 5 al 23 novembre. Lo ha comunicato il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. Le persone risultate positive al virus in regione dall'inizio della pandemia ammontano in tutto a 26.285, di cui: 6.470 a Trieste, 11.302 a Udine, 4.998 a Pordenone e 3.185 a Gorizia, alle quali si aggiungono 330 persone da fuori regione. I casi attuali di infezione sono 13.813. Rimangono 54 i pazienti in cura in terapia intensiva e salgono a 588 i ricoverati in altri reparti. I decessi complessivamente ammontano a 715, con la seguente suddivisione territoriale: 286 a Trieste, 244 a Udine, 158 a Pordenone e 27 a Gorizia. I totalmente guariti sono 11.757, i clinicamente guariti 277 e le persone in isolamento 12.894.

VENETO

Il Veneto oggi ha superato i 130mila positivi dall'inizio della pandemia. Con i 2.660 casi registrati nelle ultime 24 ore il totale dei contagiati della regione sale infatti a 130.076. Il bollettino emesso dalla Regione registra poi 76 nuovi decessi, dato che porta a 3.353 i decessi dal 21 febbraio, giorno di inizio dell'epidemia. I ricoverati nelle aree non critiche sono saliti a 2.529 (+77), mentre nelle terapie intensive sono ricoverati 324 pazienti (+4).

LIGURIA

Ancora 22 persone positive al coronavirus decedute in Liguria. Lo riporta l'ultimo bollettino diffuso dalla Regione. Si tratta di persone tra i 51 e i 101 anni, morte tra il 7 e il 24 novembre. Le vittime da inizio emergenza sono salite a 2.308. In ospedale continua a scendere il numero dei ricoverati: ad oggi ci sono 1.238 pazienti Covid nei nosocomi liguri, 62 in meno di ieri. Di questi 123 in terapia intensiva. I nuovi casi di positività al virus sono invece 460. Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati
5.831 tamponi, 578.449 da inizio emergenza.

VALLE D'AOSTA

Sono 27 i nuovi positivi in Valle d'Aosta per un totale di 6.199 da inizio pandemia, secondo i dati del bollettino regionale. I positivi attuali sono 1.683, 84 in meno di ieri, di cui 137 ricoverati presso l'ospedale Parini di Aosta. Tra questi 16 sono in terapia intensiva e 1.530, 80 meno di ieri, invece sono le persone attualmente in isolamento domiciliare. Sono 297 invece i decessi da inizio pandemia, 5 in più di ieri.

EMILIA ROMAGNA

Sono 2.130 in più rispetto a ieri, su un totale di 18.498 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore, i positivi al coronavirus in Emilia Romagna. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti scende ulteriormente: oggi è dell'11,5%, rispetto al 12,7% di ieri. L'età media si attesa sui 45,7 anni. Dei nuovi contagiati, 1.110 sono asintomatici. Cinquantaquattro i nuovi decessi: i casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a oggi sono 72.526 (1.183 in più di ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa sono complessivamente 69.514 (+1.137 rispetto a ieri, il 95,8%). Questi i principali dati del report regionale alle 12 di oggi: da inizio epidemia, in regione si contano 112.700 casi di covid e 5.493 decessi.

TOSCANA

In Toscana sono 986 i positivi al coronavirus in più rispetto a ieri (625 identificati in corso di tracciamento e 361 da attività di screening) su un totale complessivo, da inizio epidemia, di 97.976 unità. I nuovi casi sono l'1% in più rispetto al totale del giorno precedente. L'età media dei 986 casi odierni è di 50 anni circa (il 14% ha meno di 20 anni, il 18% tra 20 e 39 anni, il 34% tra 40 e 59 anni, il 23% tra 60 e 79 anni, l'11% ha 80 anni o più). Oggi si registrano 67 nuovi decessi: 33 uomini e 34 donne con un'età media di 82,6 anni. Relativamente alla provincia di residenza, le persone decedute sono: 25 a Firenze, 4 a Prato, 3 a Pistoia, 7 a Massa Carrara, 4 a Lucca, 8 a Pisa, 5 a Livorno, 8 a Arezzo, 2 a Grosseto, 1 residente fuori Toscana. Alcuni dei decessi comunicati agli uffici della Regione nelle ultime 24 ore si riferiscono a morti avvenute nelle settimane scorse. I guariti crescono del 5,3% e raggiungono quota 46.318 (47,3% dei casi totali). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.494.998, 14.843 in più rispetto a ieri, di cui il 6,6% positivo. Sono invece 6.682 i soggetti testati oggi (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 14,8% è risultato positivo. A questi si aggiungono i 3.027 tamponi antigenici rapidi eseguiti oggi. Gli attualmente positivi sono oggi 49.280, -2,8% rispetto a ieri. I ricoverati sono 2.040 (27 in meno rispetto a ieri), di cui 286 in terapia intensiva (10 in meno). Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale - relativi all'andamento dell'epidemia in regione.

ABRUZZO

Sono 623 i nuovi casi di coronavirus rilevati oggi in Abruzzo, per un totale di 25.445 casi dall'inizio della pandemia. I nuovi positivi con età inferiore ai 19 anni sono 97, di cui 21 in provincia dell'Aquila, 25 in provincia di Pescara, 23 in provincia di Chieti, 18 in provincia di Teramo. Lo si evince dal bollettino diffuso dalla Regione. Nelle ultime 24 ore sono stati riferiti 9 nuovi decessi, di età compresa tra 70 e 92 anni, 4 in provincia dell'Aquila, 2 in provincia di Pescara, 1 in provincia di Chieti e 2 in provincia di Teramo. Il totale delle vittime in regione dall'inizo dell'emergenza sale a 831. I dimessi/guariti sono invece 7.582, 238 in più rispetto a ieri. Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 17.032, 376 in più rispetto all'ultima comunicazione.

LAZIO

Oggi su 29mila tamponi nel Lazio (+1.229) si registrano 2.102 casi positivi (-407), 58 i decessi (-4) e +1.275 i guariti. Scende al 7% il rapporto tra i positivi e i tamponi. Così l'assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D'Amato.

CAMPANIA

Sono 192 i pazienti Covid ricoverati in terapia intensiva in Campania, 9 in meno rispetto al dato di ieri, su 656 posti letto di terapia intensiva disponibili su base regionale. I posti letto di degenza occupati da pazienti Covid, secondo quanto riportato nel bollettino odierno diffuso dall'Unità di crisi della Regione Campania, sono 2.282, +8 rispetto a ieri. Sono 3.160 i posti letto di degenza disponibili in Campania tra posti letto Covid e offerta privata.

BASILICATA

La task force regionale comunica che ieri, 24 novembre, sono stati processati 2.585 tamponi per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 380 (326 residenti in Basilicata, 51 in Puglia, tre in altre regioni) sono risultati positivi.Nella stessa giornata risultano guarite 50 persone (46 residenti). Inoltre, sono decedute 3 persone: 1 a Potenza, 1 a Calvello e 1 a Matera. Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 5.689 (5.412 all'ultimo aggiornamento, a cui si aggiungono 326 positività di residenti e si sottraggono 46 guarigioni e 3 decessi di residenti) e di questi 5.513 si trovano in isolamento domiciliare.

SARDEGNA

Sono 19.639 i casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall'inizio dell'emergenza. Nell'ultimo aggiornamento dell'unità di crisi regionale si registrano 351 nuovi casi, 166 rilevati attraverso attività di screening e 185 da sospetto diagnostico. Sono 6, invece, i morti registrati per un totale di 413. Lo comunica la Regione nel bollettino quotidiano.

PUGLIA

Oggi, su 9.988 test per l'infezione da Covid-19 in Puglia, sono stati registrati 1.511 casi positivi: 553 in provincia di Bari, 156 in provincia di Brindisi, 195 nella provincia BAT,308 in provincia di Foggia, 104 in provincia di Lecce, 184 in provincia di Taranto, 8 residenti fuori regione, 3 casi di residenza non nota. Inoltre sono stati registrati 30 decessi: 7 in provincia di Bari, 1 in provincia di Brindisi, 2 in provincia Bat, 8 in provincia di Foggia, 5 in provincia di Lecce, 7 in provincia di Taranto. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 742.930 test, 12.192 sono i pazienti guariti e 34.071 sono i casi attualmente positivi.

CALABRIA

"In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 342.655 soggetti per un totale di3 50.996 tamponi eseguiti (allo stesso soggetto possono essere effettuati più test). Le persone risultate positive al coronavirus sono 14.859 (+335 rispetto a ieri), quelle negative 327.796". Lo rende noto la Regione nel bollettino quotidiano dei dati relativi al coronavirus: i decessi dall'inizio dell'emergenza sono 250 (+7 rispetto a ieri).

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

roberto67

Mer, 25/11/2020 - 18:31

I decessi corrispondono a quanti si sono infettati mediamente 3-4 settimane fa. Quindi aumenteranno ancora per almeno una settimana.

Ritratto di Gabriele184

Gabriele184

Mer, 25/11/2020 - 19:49

Normale andamento di ondata pandemica, A PRESCINDERE DALLE CHIUSURE! Lo vogliamo capire, o no??