Padova, nasconde cadaveri dei parenti per prendere la pensione

I carabinieri di Sant'Urbano d'Este, in provincia di Padova, hanno scoperto in casa di un 55enne due cadaveri. I due corpi si trovavano nella legnaia

Una storia macabra quella di questo paesino in provincia di Padova. Ha nascosto i loro cadaveri per continuare a riscuotere la pensione dei suoi parenti. Così i carabinieri di Sant'Urbano d'Este hanno scoperto in casa di un 55enne due cadaveri, uno della madre del 1931 morta tre mesi fa e l'altro dello zio del 1929 morto tre anni fa. I due corpi erano nascosti nella legnaia accanto all'abitazione.

Il corpo della mamma era conservato in un cellophane mentre quello dello zio, ormai scheletrizzato, all'interno di una cassetta di legno. L'uomo ha ammesso di non aver denunciato la morte dei due per continuare a riscuotere la pensione. I due corpi saranno analizzati dal medico legale per capire se sono morti di morte naturale come riferito ai carabinieri dall'uomo.

La zona, intato, è stata transennata e sequestrata e degli accertamenti sono in corso. L’uomo, secondo quanto riportato, è stato interrogato dai militari ed è ora in attesa di eventuali decisioni da parte della magistratura.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Giorgio5819

Gio, 16/05/2019 - 08:00

... abbrutimento.