Cronache

Preparano frittelle di Carnevale: sei intossicati

Le aveva cucinate con tanto amore ma gli ospiti si sono sentiti male: in 6 hanno accusato un'intossicazione alimentare dopo aver mangiato le frittelle di Carnevale preparate dalla padrona di casa

Preparano frittelle di Carnevale: sei intossicati

È in arrivo Carnevale e le tavole degli italiani si stanno per riempire dei dolci tipici di questo periodo, su tutti le frittelle. Ma queste sono risultate indigeste per sei persone di Vicenza, due coppie e due bambini, che sono stati costretti a ricorrere alle cure di pronto soccorso e guardia medica perchè colpiti da vomito, diarrea e mal di pancia.

Le "fritoe", come vengono chiamate in dialetto veneto, avevano un aspetto delizioso ma nascondevano parecchie insidie. Come riporta l'edizione cartacea de IlGiornalediVicenza, la "colpa", si fa per dire, è di Stefania Pellizzari, 44enne casalinga che aveva organizzato una bella cenetta con gli amici più stretti.

Frittelle indigeste

I fatti sono accaduti lo scorso fine settimana. Dopo aver consumato la cena, ecco che arriva il momento del dolce: la signora ha portato in tavola ciò che aveva preparato per gli amici e i due bambini al seguito poche ore prima, sicura che, come accaduto già in altre occasioni, i commensali si sarebbero leccati i baffi.

Questa volta, però, qualcosa è andato storto: qualche ora dopo averle mangiate hanno cominciato a sentirsi male tutti, compresa la signora Pellizzari e sotto accusa sono finite proprio loro, le frittelle, e nello specifico la crema pasticcera, anch'essa fatta in casa, che sarebbe stata avariata a causa delle uova probabilmente non fresche che aveva utilizzato per realizzarle.

Pronto soccorso e guardia medica

I primi ad avvertire il malessere sono stati i bambini probabilmente perchè, golosi, hanno ingerito qualche frittella in più degli altri. I sintomi erano chiari, intossicazione alimentare: forte mal di pancia a cui hanno fatto seguito vomito e diarrea. Poco dopo, anche gli adulti hanno accusato gli stessi sintomi, in maniera più o meno seria, ed hanno deciso di chiedere aiuto.

Uno dei due minorenni è stato accompagnato al pronto soccorso mentre, negli altri casi, sono bastate le cure della guardia medica e la corsa in farmacia per la prescrizione di qualche farmaco specifico contro la dissenteria. La diagnosi, come anticipato, è stata netta: un'intossicazione alimentare, causata probabilmente dalla crema contenuta all'interno delle frittelle.

La stessa padrona di casa aveva nutrito forti dubbi sulla bontà e la freschezza delle uova con cui aveva preparato il ripieno. Fortunatamente, sono stati scongiurati altri rischi che si possono correre in questi casi come quello della salmonellosi.

La signora, affranta, si è scusata con gli invitati che, ormai del tutto guariti, sono rimasti solo un paio di giorni in casa per tutte le cautele del caso. Sicuramente felici i bambini: con questa "scusa", non sono andati a scuola.

Commenti